Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Chiesa San Francesco, sostituite le cancellate abbattute: "Sono 5 anni dal primo crollo"

La parrocchia ricorda l'episodio del giugno 2013 dove potevano rimanere ferite (o peggio) le persone

"A forza di segnalare per ben due mesi la situazione di pericolosità, senza mai abbassare la guardia, alla fine la Soprintendenza si è mossa. Ci auguriamo che questo possa essere la prima avvisaglia di un cambiamento che stiamo aspettando da ben due anni e che possa portare, quanto prima, alla riapertura della nostra chiesa". La parrocchia di San Francesco, con una nota, informa che sono state recentemente sostituite le cancellate che la stessa istituzione aveva detto essere state abbattute da ignoti, nel contesto del 'cantiere fantasma' di messa in sicurezza della chiesa. 

"Con l'occasione segnaliamo che tra pochi giorni - prosegue la parrocchia - 'festeggeremo' i 5 anni da quando ci fu il primo drammatico crollo in chiesa di parti del tetto. Chissà quanti si ricorderanno che il 13 giugno 2013 durante le cerimonie pomeridiane per la festa di Sant'Antonio di Padova, che la nostra parrocchia festeggia portando in processione per le strade del nostro quartiere la sua statua, tre grosse pietre si staccarono dal tetto precipitando sopra le panche dove poco prima c'erano i fedeli che assistevano alla messa. Pensate a cosa è accaduto il 19 ottobre 2017 quando un turista è morto nella Basilica Francescana di Santa Croce a Firenze per il distacco di una pietra dal tetto. Il 13 giugno 2013 la stessa cosa poteva accadere da noi, e i morti sarebbero stati di più".

"L'anno prima, nel 2012,  la prima avvisaglia per San Francesco, quando  cedette una porzione del tetto sopra un loggiato del chiostro. E nel 2012 furono installate le cancellate, presenti ancora oggi dopo ben 6 anni, in via San Francesco. Pensate - fa il conto l'istituto - sono passati oltre 2mila giorni da quando le cancellate sono state installate. Ma quanto ci sono costano quelle cancellate? Anche a 2 euro al giorno a cancellata (ma probabilmente il noleggio costa di più) la cifra supera sicuramente, come minimo i 20mila euro, a cui poi bisogna aggiungere anche l'Iva. Tutti soldi che pagano direttamente i cittadini con le tasse, e che potevano essere risparmiati".

Venerdì 4 maggio alle ore 20.30 nella Sala del Capitolo si terrà la seconda riunione del Comitato, aperta a tutti gli interessati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa San Francesco, sostituite le cancellate abbattute: "Sono 5 anni dal primo crollo"

PisaToday è in caricamento