Sp 24 Arnaccio-Calci, Confcommercio: "Assurdo iniziare i lavori ora"

L'associazione contro la decisione della Provincia di Pisa: "Così vengono penalizzate ulteriormente le imprese"

"In questo momento così drammaticamente difficile per le imprese e i commercianti del nostro territorio, la Provincia pensa bene di avviare i lavori sulla Sp 24 Arnaccio-Calci lunedì 18 maggio, proprio la data in cui è prevista la riapertura di molte attività dopo un lungo periodo di lockdown. A voler essere ironici diremmo che il tempismo è perfetto, ma purtroppo in questo periodo c'è ben poco da ridere". Il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli è decisamente contrario all'avvio dei lavori programmato dalla Provincia di Pisa sull'arteria che collega la Strada Provinciale in prossimità della Ss 'Arnaccio' con Calci.

"Il cantiere calendarizzato proprio per lunedì infierisce su una situazione già disastrosa per le imprese e attività commerciali della zona, in particolare quelle del polo industriale di Navacchio e molte altre aree del comune di Cascina. In questo modo sarà impossibile raggiungere questi territori per chi proviene dalla costa, e un blocco totale del traffico previsto fino al 12 giugno non è assolutamente sostenibile. Gli imprenditori sono stati già costretti a sacrifici oltre ogni immaginazione in questi due mesi, e dopo la chiusura forzata e le tante incertezze che accompagnano la riapertura è inconcepibile allestire un cantiere che li danneggia ulteriormente", sostiene Pieragnoli.

La richiesta è quindi quella di "procedere con l'immediato rinvio dei lavori. La Provincia dimostri senso di responsabilità e attenzione verso i commercianti. Se è vero che intervenire sulle infrastrutture e garantire la massima sicurezza è fondamentale, non si può non tener conto dei gravi danni che i lavori sulla Sp 24 Arnaccio-Calci comporterebbero agli imprenditori che, dopo la paralisi della propria attività, sarebbero costretto a vedere anche quella di una rete stradale che permetterebbe invece a clienti e fornitori di raggiungerli più facilmente fin dal primo giorno di riapertura. Per questo è indispensabile che l'avvio dei lavori venga posticipato", conclude il direttore di Confcommercio.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento