Cronaca Centro Storico / Via Giovanni Pascoli

A colpi di pietra contro la vetrata del BarLumi: arrestato

E' stato un vicino a sentire i rumori e ad avvisare i Carabinieri. La titolare: "Situazione allo sbando"

La porta del BarLumi sfondata

Ancora un tentativo di furto in un bar del centro. E' successo intorno alle 5 di questa mattina, venerdì 16 marzo, al BarLumi di via Pascoli, a due passi da Corso Italia. Ma questa volta al ladro è andata male perchè è stato bloccato dai Carabinieri della Stazione di Marina di Pisa e del Nucleo Radiomobile che lo hanno colto sul fatto.

"E' stato un vicino a sentire forti rumori - racconta Luana Barsuglia, titolare del bar insieme alla figlia Daria Magli - così ha avvisato subito i Carabinieri che erano già in zona e sono arrivati subito. Hanno trovato il ladro intento a spaccare la vetrata della porta con delle pietre del marciapiede. E' avvenuta anche una breve colluttazione con i militari ma alla fine è stato fermato".
Il malvivente, un 21enne originario del Gambia, in Italia senza fissa dimora e con precedenti di polizia a suo carico, ha lanciato la pietra anche contro i Carabinieri, colpendoli poi con alcuni calci, prima di essere immobilizzato, grazie all’intervento anche di altre pattuglie fatte convergere dalla Centrale Operativa.
Il giovane è stato poi condotto al Comando dove è stato arrestato per tentato furto, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. E’ stato trattenuto in camera di sicurezza e stamattina verrà giudicato con rito direttissimo davanti al Tribunale di Pisa.   

"E' riuscito solo a sfondare la porta, certo il danno c'è stato ma alla fine poteva andare peggio se fosse riuscito ad entrare all'interno, siamo stati fortunati - sottolinea ancora Luana Barsuglia - purtroppo qui la situazione è difficile, tra nomadi e ubriachi. Meno male abbiamo l'assicurazione, almeno riusciremo a risistemare la vetrata".

Nuovo colpo all'OVS di Corso Italia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A colpi di pietra contro la vetrata del BarLumi: arrestato

PisaToday è in caricamento