rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Centro Storico / Via Alessandro della Spina

Centrale di spaccio smantellata in un appartamento di via della Spina

Nuova operazione in zona stazione della Polizia Municipale di Pisa, che ha arrestato due uomini sorpresi con droga, contanti e materiali sospetti

Ennesimo covo di spaccio scoperto e smantellato dalla Polizia Municipale di Pisa in zona Stazione. Questa volta l'indagine è partita dalle confidenze di alcuni tossicodipendenti e dalle segnalazioni dei residenti, per arrivare al blitz decisivo degli Agenti del Nosu, che già si erano messi sulle tracce di alcuni stranieri che smerciavano eroina, facendo base in un appartamento di un condominio in via Della Spina.

Ad insaputa dei proprietari di casa, l’affittuario dell’alloggio, un 28enne albanese, aveva impiantato nella propria camera da letto una vera e propria serra per la coltivazione di alcune decine di piante di canapa indiana per la produzione di marijuana, con tanto di impianto di irrigazione ed essiccazione delle infiorescenze. L'uomo aveva deciso di ospitare nell’abitazione anche altri stranieri, di nazionalità tunisina. Il via vai e il trambusto costante ha fatto partire la denuncia, raccolta dalla Municipale. 

Così, dopo qualche giorno di osservazione, gli Agenti di Nosu e Polizia Giudiziaria coordinati dal commissario Paolo Migliorini hanno programmato ed eseguito la perquisizione dell’appartamento, sorprendendo il locatario in compagnia di un 30enne pluripregiudicato tunisino, disoccupato e irregolare, con ordine di espulsione del Questore di Perugia da eseguire.

I due, al momento dell’intervento, custodivano una quantità di eroina (circa 11 grammi) destinata allo spaccio. Sono stati poi trovati in possesso di una rilevante somma di denaro, 1570 euro in banconote di diverso taglio, ritenuta provento dell’attività di spaccio, di una bilancina elettronica di precisione, di materiale per il confezionamento delle dosi, di coltelli, grosse tronchesi e diversi strumenti di effrazione. Poi anche 10 telefoni cellulari smartphone di dubbia provenienza.

Entrambi sono stati arrestati per detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio. L’alloggio è stato posto sotto sequestro, così come tutto il denaro e il materiale rinvenuto. Il giudice, dott. Giovanni Zucconi, ha convalidato tutti i risultati dell'attività d'indagine, sottoponendo l’albanese all’obbligo di firma giornaliero presso la Polizia Municipale e il tunisino al divieto di dimora nella provincia di Pisa, rinviando il processo al prossimo 16 dicembre. Il giudice ha disposto la contestuale restituzione dell’alloggio ai proprietari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale di spaccio smantellata in un appartamento di via della Spina

PisaToday è in caricamento