rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Via San Martino

Via San Martino, covo di pregiudicati: si nasconde sotto il letto per sfuggire ai Carabinieri

In un appartamento nella centralissima via pisana, i militari dell'Arma hanno trovato un vero e proprio centro per il confezionamento della droga. In manette sono finite quattro persone

Rumori provenienti da un appartamento in via San Martino, via vai sospetto in ogni ora della giornata di persone non abitanti nel condominio. Tutto questo ha indotto i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pisa a predisporre una serie di servizi di osservazione per capire cosa stesse succedendo. Non è la prima volta, infatti, anzi costituisce un fenomeno alquanto diffuso, che appartamenti dati in affito vengono a loro volta sub affittati ad altri o vi trovano ospitalità ulteriori persone oltre a quelle che hanno locato l’immobile.

Così, avuta la certezza che in realtà, all’interno di quell’appartamento, viste le frequentazioni, qualcosa di anomalo si verificava, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Stazione di Pisa Porta a Mare vi hanno fatto irruzione trovandovi in tutto sei persone. Due erano i locatari, una coppia italiana al piano terra (l’uomo, nel corso dell’operazione, è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti poiché trovato in possesso di una dose di hashish), mentre ulteriori quattro persone sono state trovate in una stanza da letto al piano superiore: in particolare, seduti sul letto vi erano un algerino, pluripregiudicato e clandestino, un tunisino, pluripregiudicato e clandestino, un israeliano, pregiudicato e irregolare, e sotto al letto i militari hanno trovato accovacciata una ragazza italiana, anch’essa pregiudicata. Tutto intorno un vero e proprio laboratorio per la lavorazione e il confezionamento di stupefacente.

Bilancini vari, ritagli di cellophane per confezionare le dosi e un grosso quantitativo di eroina, poco più di 150 gr. ancora da tagliare. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro come anche la somma di 3mila euro provento dell’attività di spaccio. Sono finite in carcere, quindi, con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, quattro persone, P.P., 25 anni, italiana della provincia di Pisa, L.M., 25 anni, algerino, S.M., 37 anni, israeliano e M.A., 31 anni, tunisino, tutti già gravati da precedenti specifici per spaccio di sostanze stupefacenti, alcuni dei quali più volte nel corso del tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via San Martino, covo di pregiudicati: si nasconde sotto il letto per sfuggire ai Carabinieri

PisaToday è in caricamento