Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Vecchiano

Vecchiano, sparatoria in pineta: il 18enne rimarrà paralizzato

Il ragazzo marocchino, trovato gravemente ferito nella pineta di Marina di Vecchiano dopo una sparatoria, ha perso l'uso delle gambe. I medici cercheranno di recuperare la mobilità alle braccia

Le paure che il giovane marocchino potesse rimanere paralizzato diventano realtà, purtroppo il ragazzo 18enne ferito da tre colpi di pistola nel corso di una sparatoria avvenuta all'interno della pineta tra Migliarino Pisano e Torre del Lago, ha perso per sempre l'uso delle gambe.

I medici dell'ospedale Cisanello lo hanno sottoposto a un lungo e delicato intervento chirurgico nel pomeriggio per tentare almeno di salvare la mobilità delle braccia, ma solo il decorso post operatorio nei prossimi giorni dirà se ciò sarà possibile o meno. Il maghrebino è stato raggiunto tra proiettili di piccolo calibro alla spalla, alla mano e al collo: questo gli ha provocato una gravissima lesione spinale.

Sull'episodio stanno indagando i carabinieri di Pisa, che non sono ancora riusciti a ricostruire il movente della sparatoria. Secondo gli inquirenti, potrebbe essersi trattato di un regolamento di conti (sempre più frequenti e sanguinosi in quella zona) tra bande rivali di spacciatori di droga.

Quando è stato soccorso il giovane era vigile e cosciente, ma non ha ancora fornito indicazioni utili agli investigatori. Stando a quanto si è appreso, la mattina presto il 18enne ha attirato l'attenzione di due passanti che facevano jogging, chiedendo aiuto. È stato però il 118 ad avvisare i carabinieri. Sul posto i militari non hanno trovato armi né bossoli, né altre tracce evidenti che permettessero di ricostruire il contesto in cui è maturata la sparatoria. (Fonte ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchiano, sparatoria in pineta: il 18enne rimarrà paralizzato

PisaToday è in caricamento