Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico

Spazi per la cultura: la Leopolda scelta come best practice dal Comune di Sassari

Lunedì 17 dicembre 2012 si svolgerà a Sassari un convegno organizzato dall'Amministrazione Comunale sarda dedicato agli spazi per la cultura, a cui è stata invitata la Stazione Leopolda di Pisa come best practice nella gestione partecipata di spazi pubblici. Obiettivo del convegno è approfondire la definizione le modalità di gestione dell’ex mattatoio comunale che il Comune di Sassari sta trasformando in un Villaggio della Cultura e della Scienza.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday
Lunedì 17 dicembre 2012 si svolgerà a Sassari un convegno organizzato dal Comune di Sassari dedicato agli spazi per la cultura, a cui è stata invitata la Stazione Leopolda di Pisa come best practice nella gestione partecipata di spazi pubblici.
Obiettivo del convegno è approfondire la definizione del profilo e delle modalità di gestione dell'area dell'ex Mattatoio Comunale che il Comune di Sassari intende trasformare in un Villaggio della Cultura e della Scienza.
Le opere di recupero del complesso sono state avviate in seguito all'aggiudicazione del bando POR Progetti di qualità 2005/2006 con una proposta scaturita al termine di un percorso di progettazione partecipata, che ha consentito alla comunità di condividere le idee sul riutilizzo di questo importante spazio urbano. Il progetto consiste nella creazione di un luogo di incontro e lavoro comune tra istituzioni pubbliche, associazioni e operatori culturali, che dovrebbe diventare il principale centro della vita culturale cittadina, nell'ambito di una più ampia rete di strutture destinate alle arti progettata per la creazione di un effetto distrettuale tra gli operatori culturali.
In seguito agli interventi di recupero degli edifici preesistenti saranno resi disponibili circa 4.000 mq di superfici utilizzabili comprendenti alcuni padiglioni, un laboratorio cinematografico, uno spazio teatrale, un laboratorio per le arti visive, un atelier, sale per la musica, una sala convegni, un cinema all'aperto e un punto ristoro.
In questa fase il Comune di Sassari sta definendo le modalità di gestione, che dovrebbero prevedere la costituzione di un'associazione di associazioni a cui affidare la conduzione del complesso. Per raccogliere spunti e indicazioni è stato organizzato il convegno di lunedì prossimo, a cui interverranno il Sindaco di Sassari Gianfranco Ganau, l'Assessore alle Culture e al Turismo Dolores Lai, il Presidente del Centro per le ricerche e studi sui problemi del lavoro, dell'economia e dello sviluppo di Roma Alessandro Leon e Martino Alderigi della Stazione Leopolda di Pisa.
L'idea di adottare la Leopolda come punto di riferimento nasce dai risultati positivi raggiunti nella gestione della vecchia stazione ferroviaria: la scelta di affidare alle associazioni la gestione di un'importate spazio pubblico ha conquistato l'attenzione di molti comuni italiani che hanno recuperato o aperto nuovi spazi culturali o sociali e che intendono coinvolgere nella loro gestione le associazioni.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazi per la cultura: la Leopolda scelta come best practice dal Comune di Sassari

PisaToday è in caricamento