Emergenza Coronavirus: a Pisa gli 'angeli' della spesa a domicilio per i più fragili

Anziani e malati possono ricevere un valido aiuto grazie a gruppi e associazioni che hanno organizzato il servizio domiciliare

Anziani o persone con problemi di salute sono quelle più fragili e che devono dunque essere protette il più possibile in questa emergenza Coronavirus. Proprio per tutelare i più a rischio anche a Pisa si è messa in moto la catena della solidarietà per offrire un aiuto.

Per ora sono quindici, ma potrebbero diventare di più nei prossimi giorni, medici, specializzandi e studenti medicina uniti dalla volontà di dare il loro contributo per ridurre la diffusione del Coronavirus consegnando appunto la spesa a casa dei soggetti più esposti. Da martedì si sono già costituiti nell’associazione 'La Spesa Sicura' e hanno ottenuto anche il patrocinio della Società della Salute della Zona Pisana: sono pronti a entrare in azione, ovviamente in modo del tutto gratuito e in forma di volontariato.
“La riduzione del numero dei contagiati  - spiegano - è possibile mediante l’annullamento di eventi pubblici e la tutela delle fasce più a rischio di ammalarsi, anche di polmonite grave”. E’ proprio a loro, infatti, che è rivolta l’iniziativa, ossia ad anziani, disabili e persone in condizione di comorbidità (perché, ad esempio, immunodepressi o in chemioterapia).

Tre i numeri telefono a disposizione (tutti i giorni dalle 17 alle 19): 339.2273751 (dottor Francesco Galli, medicina interna AOUP), 347.9969389 (Paolo Tosone, medico in formazione AOUP) e 388.1698038 (Antonio Maglio, medico in formazione AOUP). “La tracciabilità delle operazioni - dicono i promotori - sarà sempre assicurata in maniera nominale e mediante il rilascio dello scontrino fiscale da parte dell’esercente”.

'La Spesa Sicura' opererà in coordinamento con l’associazione 'Sguardo di Vicinato', già impegnata in un servizio dello stesso tipo a Pisa e dintorni da un paio di giorni, anch’essa con il patrocinio della SdS Pisana e che ha messo a disposizione due numeri di telefono (377.1452217 Alessandra Orlanza, presidente dell’associazione e 320.8166698 dalle 10 alle 19, Niko Pasculli, volontario dalle 17 alle 19).

Un servizio analogo è svolto anche dall’associazione 'Cecchini Cuore' con sette numeri di telefono a disposizione. Il coordinamento è curato da Maurizio Cecchini (338.7228610). Gli altri sei contatti sono i seguenti: 334.1008959 (Diego) per il territorio di Pisa;  348.4722674 (Letizia per San Piero a Grado); 331 2253082 (Antonio)377.1162691 (Martina) e  346 6289719 (Silvia) per la zona di Cascina, Navacchio e San Prospero; 320.4192007 (Alberto) per l’area di Migliarino e Vecchiano; 348.2352952 (Paola) per Avane e Filettole e 342.8602303 (Fabrizio) per Lucca.

A Pisa, nel quartiere de I Passi, invece, sono attivi i volontari del Comitato de 'I Passi' (tel.349.1134210).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Servizio simile istituito dalla Croce Rossa di Uliveto Terme, nel comune di Vicopisano. “Tu stai a casa e la spesa e i farmaci te li portiamo noi. Il tempo della gentilezza è ora". E' questo il motto. Basta chiamare il numero della Croce Rossa di Uliveto Terme 050/788222. "Faremo l’impossibile per aiutare le persone più fragili in questo periodo. Tra le tante attività e operazioni in cui siamo impegnati, i volontari sono pronti per portare spesa e farmaci a domicilio. L’importante è, però, che tutti a Vicopisano capiscano in queste ore che bisogna seguire le regole e stare il più possibile a casa. E’ anche questo un modo per proteggere sè stessi e aiutare i nostri anziani” dice in una nota Filippo Pellegrini, presidente della Croce Rossa di Uliveto Terme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Coronavirus in Toscana, 90 casi in più: a Pisa 24 nuovi positivi

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento