Spesa e farmaci a domicilio: l'Arci consegna anche a San Giuliano Terme

Esteso il servizio: ecco i numeri di telefono da chiamare

Dopo l’iniziativa della consegna a domicilio della spesa e dei fermaci per chi non può uscire di casa lanciata su Pisa, che ha avuto fin da subito un enorme riscontro, la rete Arci ha deciso di estendere il servizio anche sul Comune di San Giuliano Terme.

"Crediamo che in questi giorni di forzata sospensione - scrive l'associazione - possiamo mettere in campo una sorta di 'resistenza' alla passività e alla rassegnazione, attraverso azioni concrete di solidarietà e vicinanza nei confronti dei cittadini, e attraverso l’azione costante di diffusione di cultura, di emozioni e di curiosità. Vogliamo combattere la solitudine, oggi più che mai, e il possibile isolamento in cui le persone si sono venute improvvisamente a trovare. Abbiamo lanciato la campagna #resistenzavirale, continuando sulle pagine dei nostri circoli a produrre attività culturali, mettendo in campo conferenze, letture e musica, abbiamo poi ritenuto fondamentale in questo momento di difficoltà attivarci anche sul nostro territorio con attività di solidarietà volte a sostenere tutte quelle persone che hanno risposto con grande senso di responsabilità all’appello #iorestoacasa".

Di seguito ecco alcuni numeri che i cittadini di San Giuliano Terme potranno chiamare e vedersi così consegnare a casa dai volontari, adeguatamente provvisti di dispositivi di sicurezza individuale, la spesa o i medicinali senza dover uscire. Chiunque ne avesse bisogno potrà chiamare dalle 17 alle 20 i numeri:
Franco: 333/1321212
Angela 392/3139853
Luca: 338/3614819
Gabriele: 348/6615188
Gianfranco: 329/9612683
Valentina 328/9575907

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento