Vicopisano, in aiuto dei più fragili: le associazioni di volontariato attive con la consegna di spesa e farmaci a domicilio

Un servizio pensato per chi, a causa dell'emergenza Covid, si trova in difficoltà ad uscire da casa e ha bisogno di un supporto

A Vicopisano continua l'impegno delle associazioni di volontariato e dell'amministrazione comunale per aiutare le persone più fragili per la consegna della spesa e dei farmaci a domicilio.

"Ricordo - spiega l'assessore alle Politiche Sociali, Valentina Bertini, che ha coordinato il servizio - che le associazioni del territorio, in collaborazione con l'amministrazione, sono disponibili a portare spesa, farmaci e mascherine a casa alle persone anziane, con patologie, immunodepresse, con disabilità e in quarantena o in isolamento fiduciario. Per noi è fondamentale che nessuno si senta solo e sappia che, in qualsiasi momento, può contare su volontari e volontarie disponibili, competenti, gentili e preparati, ai quali affidarsi e che ringrazio ancora una volta".

"Il funzionamento del servizio è semplice - aggiunge Bertini - basta telefonare alla Misericordia di Vicopisano, se si è del capoluogo, di zone vicine o di Guerrazzi, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 12.00, al numero 342/6812227, o all'Unità Territoriale della Croce Rossa di San Giovanni alla Vena, se si è di San Giovanni, Cevoli e Cucigliana, tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00, al numero 331/1566669 e al Comitato della Croce Rossa di Uliveto Terme, se si è di Uliveto, Noce, Lugnano e Caprona, h24, al numero 050/788222 o inviare un sms o un messaggio whatsapp al numero 334/6424636. Inoltre alcuni negozi del territorio - conclude l'assessore - hanno dato la propria disponibilità a consegnare la spesa a domicilio, la lista, in continuo aggiornamento, è disponibile sul nostro sito www.viconet.it o inviando un messaggio WhatsApp al numero del Comune 366/8301788. Un ulteriore servizio, del quale ringrazio i negozianti, per tutti coloro che comunque vogliono spostarsi il meno possibile, in particolare per le persone anziane o con altre difficoltà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento