Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Marina di Pisa / Piazza delle Baleari

Legambiente: "Tutti al mare per ripulire le spiagge"

Legambiente ripropone l'iniziativa "Spiagge e fondali puliti". Domenica 27 maggio un gruppo di volontari lavorerà per ripulire le spiagge e gli scogli di Marina di Pisa dai rifiuti abbandonati

L'estate si avvicina e tutti vorrebbero passare belle giornate su spiagge pulite, ma purtroppo il problema dell'inquinamento non va in vacanza, anch'esso ama rimanere all'aperto a prendersi il sole. Le spiagge sono sempre piene di rifiuti abbandonati come lattine, carta, plastica e mozziconi di sigarette. Legambiente ha così deciso di occuparsi del problema, non con parole e conferenze ma con i fatti. Così da oggi fino a domenica volontari in tutta Italia scenderanno in campo per un'operazione di pulizia.

A Marina di Pisa l'appuntamento è per domenica 27 maggio quando un gruppo di "spazzini" si rimboccherà le maniche per raccogliere quello che tanti cittadini lasciano indisturbati sugli scogli e sulla spiaggia.

"Possiamo vantare località marine bellissime - scrivono sul sito di Legambiente - le nostre coste sono la meta ambita per migliaia di turisti ogni anno, ma anche, purtroppo, bersaglio di comportamenti incivili, amministrazioni poco efficienti ed illegalità. Tratti di costa colmi di rifiuti abbandonati, sfregiati dal cemento selvaggio o resi inaccessibili dai privati.  Problemi da risolvere con urgenza che compromettono la salute del delicato ecosistema marino, l'integrità e la bellezza di paesaggi che il resto del mondo ci invidia".

L'inquinamento, oltre a essere il risultato di un atteggiamento illegale e irrispettoso, compromette inevitabilmente la sopravvivenza dell'ecosistema e svaluta il territorio. Durante le giornate ecologiche verranno affrontate anche importanti tematiche riguardanti l'ecologia: turismo sostenibile, comportamenti civili in spiaggia, raccolta differenziata e difesa della legalità.

L'ecologia e il rispetto del territorio dovrebbero essere principi solidi per ogni cittadino. Uno degli obiettivi di Legambiente Pisa e di molti marinesi è quello di liberare la scogliera del lungomare dalla sporcizia che i passanti “distratti” buttano in mezzo ai massi bianchi. Così per il terzo anno la manifestazione “Spiagge pulite” invita tutti a un impegno volontario per la cura del proprio territorio. L’intervento di pulizia è di qualche ora, ma gli effetti sono duraturi.

Secondo Legambiente, nei luoghi dove si vede il pulito è più difficile che i cittadini sporchino, mentre se uno vede che il posto è già degradato si fa meno scrupoli a lasciare una cartaccia o un mozzicone di sigaretta. Dall'organizzazione ambientalista hanno constatato che, ripetendo l’iniziativa, lo sporco è già diminuito. Gli organizzatori puntano anche sulla sensibilizzazione dei cittadini, dai quali dipende il mantenimento della qualità di uno spazio pubblico.
Infine Legambiente chiede la collaborazione del Comune pisano per rinforzare la distribuzione dei cestini per i rifiuti e per altri piccoli interventi.

L’appuntamento quindi è per domenica 27 maggio in piazza delle Baleari, con inizio alle 14.30. Ai partecipanti verranno consegnati guanti e semplici attrezzi per ripulire gli scogli.

Per chi volesse aderire all'iniziativa può compilare la domanda nella sezione apposita del sito di Legambiente. Non resta che augurare "buon lavoro" ai volontari e sperare che i cittadini siano sempre meno "distratti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente: "Tutti al mare per ripulire le spiagge"

PisaToday è in caricamento