rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Marina di Pisa

Spianatura spiagge di ghiaia: "Lavori terminati entro il 4 luglio", ma Nerini non ci sta

All'intervento dell'assessore regionale Fratoni replica il capogruppo in Consiglio comunale di Noi Adesso Pis@-Fdi: "Per il buon andamento della stagione i lavori si fanno a maggio"

Non si placa la polemica sulle spiagge di ghiaia di Marina di Pisa e sui tempi dei lavori per il loro spianamento, scattati troppo tardi per il Comune con il consigliere Maurizio Nerini di Noi Adesso Pis@-Fratelli d'Italia che accusava la Regione di ritardarli volontariamente per mettere in difficoltà l'amministrazione comunale. Al centro delle polemiche anche la titolarità dei lavori.

Sulla questione, a lavori in corso, interviene l'assessore regionale all'Ambiente Federica Fratoni. "L'intervento di spianatura della ghiaia sulle spiagge di Marina sarà concluso entro il 4 luglio. Un tempo molto ridotto e comunque durante il week end i lavori si fermeranno per far sì che le aree siano libere per i bagnanti - afferma Fratoni - mi sento dunque di tranquillizzare gli operatori di Marina di Pisa. La Regione sta facendo il massimo sia per la protezione del loro litorale che per il buon andamento della stagione, il segno è che si sia programmato questo intervento, che ricordo essere di manutenzione ordinaria di cui tuttavia si lamenta l'essenza, adesso e non a settembre come sarebbe più proficuo o ugualmente efficace, proprio per garantire la miglior fruizione balneare degli arenili".

Lo spianamento è sempre stato attuato nella seconda metà del mese di giugno in quanto, trattandosi di un unico intervento, spiegano i tecnici
del Genio civile, questo periodo garantisce il mantenimento dell'arenile per l'intera stagione balneare.

"Non è raro infatti che all'inizio del mese di giugno si verifichino eventi marini significativi che possono vanificare l'azione manutentiva ricreando
pendenze lato mare elevate che rendono difficoltoso, se non pericoloso, l'accesso al mare da parte dei bagnanti" spiegano dalla Regione.
Nei fine settimana le aree saranno rese di libera fruizione con l'eccezione di una piccola area di cantiere utilizzata per il ricovero dei mezzi. "Abbiamo provveduto anche a chiedere un numero esuberante di mezzi rispetto al necessario - puntualizza Fratoni - per poter lasciare un adeguato margine di scelta operativa all'impresa e contenere ancora di più i tempi di esecuzione. Concludo precisando - termina l'assessore - che sin dalla realizzazione delle nuove spiagge è stato proposto al Comune di Pisa di procedere autonomamente alle operazioni di gestione degli arenili, che rientrano legittimamente nella gestione del demanio marittimo che alla stessa compete, pur confermando il finanziamento regionale dell'attività, ma la proposta non ha mai trovato condivisione da parte della precedente e neanche dell'attuale amministrazione".

Secca la replica del capogruppo in Consiglio comunale di Nap-Fdi Maurizio Nerini: "Assessore non siamo per niente tranquilli e se ci può essere un punto più basso da toccare in questa vicenda delle spiagge di ghiaia a Marina lo ha raggiunto lei oggi - attacca stizzito Nerini - per il buon andamento della stagione i lavori non si fanno a luglio, ma a maggio". Sul capitolo poi della proposta della Regione al Comune di procedere in autonomia alla gestione degli arenili, Nerini risponde: "Ma quando la Regione ha chiesto al Comune se fino all'anno scorso se ne occupava la Provincia? Mai...Non c'è traccia da nessuna parte di questo...Assessore Fratoni ma chi pensa di prendere per il naso? Mi smentisca se può, altrimenti agevoli silenziosamente il cantiere che di danni se ne sono fatti pure troppi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spianatura spiagge di ghiaia: "Lavori terminati entro il 4 luglio", ma Nerini non ci sta

PisaToday è in caricamento