Spiagge di ghiaia, Confesercenti: "Lavori anticipati a maggio"

E' quanto annuncia l'associazione di categoria dopo un incontro con la Regione per chiedere la spianatura in anticipo rispetto alla stagione balneare

Anticipare i lavori di spianatura delle spiagge di ghiaia e completare il ripascimento del tratto a nord di piazza Gorgona dopo la stagione estiva. Sono questi i risultati che Confesercenti Toscana Nord ha ottenuto per Marina di Pisa nell’incontro avuto con la Regione Toscana proprio su sollecitazione della stessa associazione alla luce della recente mareggiata che aveva portato la ghiaia ad invadere il lungomare.

Confesercenti Toscana Nord ha preso parte all’incontro con il suo presidente del Litorale Alessandro Cordoni, il responsabile area pisana Simone Romoli e la presidente del Centro commerciale naturale di Marina Simona Rindi mentre per la Regione, oltre al presidente della Commissione Costa Antonio Mazzeo (accompagnato dal capogruppo Pd a Palazzo Gambacorti Matteo Trapani), erano presenti il responsabile del Genio Civile Francesco Pistone, il responsabile della tutela acqua e costa Marco Masi e la funzionaria Patrizia Chirizzi.

“L’ultima mareggiata è stata davvero devastante per l’abitato di Marina - ha dichiarato Simone Romoli - e per questo abbiamo chiesto un incontro urgente alla Regione per fare il punto della situazione soprattutto in ottica della prossima stagione estiva. Dobbiamo ringraziare il presidente della Commissione Costa Antonio Mazzeo per aver raccolto immediatamente la nostra richiesta”.
Tra i punti sui quali Confesercenti Toscana Nord ha particolarmente insistito, quello della spianatura delle spiagge di ghiaia. Dichiara Alessandro Cordoni: “Una vicenda che ogni anno alimenta polemiche per i ritardi con cui partono i lavori, il cui svolgimento è di competenza del Comune, quasi sempre a stagione balneare già iniziata. Abbiamo proposto quindi alla Regione, ottenendo parere favorevole, di anticipare e eseguire direttamente l’intervento nei primi giorni di maggio per quanto riguarda la parte più rilevante dell’intervento, e quella più impattante, riservandosi poi qualche risorsa per i mesi successivi qualora ci fosse bisogno di un rimodellamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

incontro regione spiagge di ghiaia confesercenti-2

La Regione ha comunicato che per la spianatura sono già previsti 35.000 euro, mentre sono stati stanziati altri 720.000 per il ripascimento delle spiagge all’altezza di piazza delle Baleari. “Intervento anche questo importante è già finanziato - ha sottolineato il presidente Litorale di Confesercenti Toscana Nord - tanto che i lavori potrebbero partire già a giugno; la nostra richiesta è stata quella di spostarli a fine settembre quando la stagione volgerà al termine. Piazza Baleari sarà infatti interessata dai lavori di riqualificazione e quindi non vogliamo che si aggiungano anche quelli per le spiagge di ghiaia. Anche in questo caso la Regione ha compreso le nostre obiezioni”. “L’obiettivo che dobbiamo perseguire tutti insieme è duplice - aggiunge Antonio Mazzeo - ferma restando la necessità di continuare a contrastare il fenomeno dell’erosione, va garantito sia agli operatori di poter svolgere al meglio il loro lavoro specialmente nei mesi di alta stagione sia ai turisti di godere a pieno del nostro litorale. La cosa fondamentale è che ci siano le risorse per risolvere una situazione estremamente delicata come quella di Marina di Pisa e che abbiamo un cronoprogramma di interventi condiviso, realizzabile e in grado di salvaguardare le esigenze di tutti”.
Ultimo aspetto affrontato quello degli scivoli per le barche. Conclude Alessandro Cordoni. “A Marina ne erano presenti due. Uno all’altezza di piazza Baleari è stato dismesso, mentre l’altro è chiuso con le paratie perché in caso di mareggiata l’acqua invade la strada. La nostra proposta è quella di dismettere anche il secondo e crearne uno sul viale D’Annunzio (di fronte all’area camper) in un’area comunale non utilizzata. Su questo chiediamo al Comune un riscontro urgente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento