Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Sport e zona rossa: mascherina si o no? Ecco cosa si può fare

Tutte le informazioni utili dalle FAQ del Governo

Con la Toscana tornata in zona rossa molte attività economiche e commerciali rimangono chiuse, al pari lo sport subisce delle limitazioni. Ma cosa si può comunque fare? E i dispositivi di protezione, come le mascherine, vanno sempre portate? Superiamo i dubbi con le FAQ del Governo.

Di base le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali sono sospese, fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza per le attività riabilitative o terapeutiche. Lo stesso sono ammessi gli allenamenti degli atleti, professionisti e non professionisti, che devono partecipare a competizioni ed eventi riconosciuti di rilevanza nazionale con provvedimento del Coni o del Cip. Sono sospese l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere, presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sia all'aperto che al chiuso. Stop anche alla caccia. 

Lo svolgimento degli sport di contatto, definiti nell’apposito decreto del Ministro dello sport sono sospesi. Sono inoltre vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto di carattere amatoriale. E' consentito svolgere all’aperto e a livello individuale i relativi allenamenti, nonché gli allenamenti per sport di squadra, che potranno svolgersi in forma individuale, all'aperto e nel rispetto del distanziamento.

L'attività motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione. E' obbligatorio rispettare la distanza di almeno un metro da ogni altra persona e indossare dispositivi di protezione individuale. Assembramenti vietati.

"Ma se corro devo mettere la mascherina?"

Posta la necessità di avere il dispositivo pronto e indossato correttamente, ci sono momenti e situazioni in cui l'obbligo non è previsto. Le situazioni generali:
- bambini sotto i 6 anni di età;
- persone che, per la loro invalidità o patologia, non possono indossare la mascherina;
- operatori o persone che, per assistere una persona esente dall’obbligo, non possono a loro volta indossare la mascherina (per esempio: chi debba interloquire nella L.I.S. con persona non udente).

Non è poi obbligatorio indossare la mascherina, sia all'aperto che al chiuso:
- mentre si effettua l'attività sportiva;
- mentre si mangia o si beve, nei luoghi e negli orari in cui è consentito;
- quando si sta da soli o esclusivamente con i propri conviventi.

E' "fortemente raccomandato" l'uso delle mascherine anche all'interno delle abitazioni private, in presenza di persone non conviventi.

E dove posso fare sport?

Nell’area rossa è consentito svolgere l'attività sportiva esclusivamente nell’ambito del territorio del proprio Comune, dalle 5 alle 22, in forma individuale e all'aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri. E' tuttavia possibile, nello svolgimento di un'attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all'attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e zona rossa: mascherina si o no? Ecco cosa si può fare

PisaToday è in caricamento