Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Bassilichi: lavoratori in stato di agitazione contro la chiusura della filiale di Pisa

Alla base "l'assoluta inconsistenza delle motivazioni" che portano alla chiusura della sede pisana della società. Il piano industriale 2015/18, secondo la Fim-Cisl, non tiene conto delle tutele previste nell'intesa del giugno 2014

Lavoratori di Bassilichi in stato di agitazione dopo la fumata nera all'incontro fra i coordinatori nazionali, le Rsu e i rappresentanti provinciali di Fim-Cisl e Fiom-Cgil con i rappresentanti del gruppo. A non incontrare l'approvazione di lavoratori e sindacati sono alcune scelte aziendali fra le quali "l'assoluta inconsistenza - si legge in una nota della Fim Cisl - circa le motivazioni per la chiusura della filiale di Pisa", oltre alla rilevazione di "incongruenze circa le motivazioni aziendali per la suddivisione dei siti strategici da quelli tattici. Questa posizione aziendale - accusano i rappresentanti dei dipendenti - non è accettabile. Confermiamo, quindi, la validità dell'accordo del 6 giugno 2014". Il coordinamento nazionale di Fim-Cisl, inoltre, "si fa carico delle preoccupazioni dei lavoratori della Bassilichi rispetto ad alcune scelte aziendali, che dovrebbero essere orientate verso relazioni industriali che tengano conto del benessere dei dipendenti. Aspetti questi indispensabili - specificano- per trovare il giusto equilibrio tra maggior efficienza produttiva ed esigenze del personale, anche per la crescita dell'azienda".

Ad entrare in rotta di collisione è il piano industriale 2015/18 che non terrebbe conto delle tutele previste nell'intesa del giugno dell'anno scorso. "Garanzie che dovevano, invece, essere centrali nella fase di predisposizione del nuovo piano industriale - è il punto centrale - a maggior ragione perchè l'accordo arrivava dopo diversi sacrifici del personale: un anno di solidarietà, l'uscita di 70 colleghi, la cessione di competenze e professionalità alla societa' del gruppo Fruendo. In cambio di tutti i sacrifici fatti dai lavoratori l'azienda aveva sottoscritto l'accordo".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassilichi: lavoratori in stato di agitazione contro la chiusura della filiale di Pisa

PisaToday è in caricamento