Cronaca

E' pisano il miglior giovane ricercatore informatico in Europa

Stefano Cresci, ricercatore del Cnr di Pisa, si è aggiudicato il premio assegnato da Ercim, il Consorzio Europeo di Ricerca in Informatica e Matematica

Stefano Cresci, 36 anni, originario di Pisa, ricercatore dell’Istituto di informatica e telematica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iit) ha vinto il prestigioso 'Cor Baayen Young Researcher Award' di Ercim, il Consorzio Europeo di Ricerca in Informatica e Matematica composto da 17 enti di ricerca europei. Cresci è il primo italiano afferente ad un ente nazionale a vincere il premio dopo dieci anni. Prima di lui, lo ottenne un altro ricercatore del Cnr, e sempre dell’area pisana della ricerca, Andrea Esuli dell’Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione (Cnr-Isti).  

Nella motivazione del premio a Cresci, si legge "per la straordinaria qualità scientifica delle sue ricerche e dell’impatto sulla scienza e sulla società già ottenute in giovane età". I suoi nuovi algoritmi infatti, sono stati usati dalla Polizia di Stato, dall’Europol, dal Centro di monitoraggio delle droghe e dipendenze europee (Emcdda) e dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).

Così Cresci ha commentato il premio: "Ho trovato all’interno del mio istituto un ambiente multidisciplinare e molto stimolante per progredire nelle mie ricerche. Il fatto poi che, come motivato dall’Ercim, i miei studi abbiano avuto un impatto positivo anche nella società civile, è un convincimento in più a proseguire sulla strada della ricerca applicata".

Cresci si è laureato con lode all’Università di Pisa dove ha conseguito un dottorato di ricerca in Ingegneria dell'Informazione, un master di II Livello in Big Data Analytics & Social Mining nel 2016, e la laurea specialistica in Ingegneria Informatica, presso la medesima università. Le sue esperienze professionali comprendono collaborazioni con prestigiosi enti nazionali ed internazionali, quali la Hamad Bin Khalifa University (Doha, Qatar), Nokia Bell Labs (Parigi, Francia), Isti-Cnr, la Scuola Normale Superiore di Pisa e l’Università di Pisa. I suoi interessi scientifici si collocano all'intersezione di Web Science e Data Science e comprendono tematiche relative al contrasto alla disinformazione e ai falsi profili online, e in generale, l'analisi dei dati presenti sugli Online Social Networks. Su queste tematiche, Cresci ha pubblicato oltre 50 articoli scientifici nelle principali conferenze e riviste scientifiche del settore.

Nel 2018,  è risultato vincitore di un SAGE Ocean Concept Grant. Nel 2019, ha vinto il premio IEEE Computer Society Italy Section Chapter 2018 PhD Thesis Award ed il IEEE Next-Generation Data Scientist Award. Nel 2020, è stato selezionato ed invitato a partecipare all'ottava edizione del Heidelberg Laureate Forum, un evento dove promettenti giovani ricercatori incontrano i vincitori dei più prestigiosi premi scientifici nelle discipline di informatica e matematica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' pisano il miglior giovane ricercatore informatico in Europa

PisaToday è in caricamento