Strade 'senza padrone' a Coltano: "Un'unità di coordinamento per individuare i proprietari"

L'argomento è stato discusso nel Consiglio Comunale di martedì

Via dei Pini a Coltano

Un'unità di coordinamento per fare una ricognizione delle strade di Coltano e dei loro proprietari. E' quanto emerso nel corso del Consiglio Comunale di ieri, 2 ottobre. L'argomento è infatti stato discusso nel corso della riunione grazie ad una interpellanza presentata dal Pd.

"Una delle problematiche di Coltano - ha spiegato il consigliere del Pd, Marco Biondi - è che molte strade dell'abitato sono private ed è quindi complicato capire di chi è la competenza per sistemarle. Con la precedente amministrazione era partito un processo di cessione gratuita di alcune strade dal Consorzio Basso Valdarno al Comune di Pisa. Tra queste due in particolare sono piuttosto malandate ma anche particolarmente importanti per i collegamenti all’interno dell’abitato: via del Mulinaccio e via dei Pini. Si chiede all giunta di sapere se sono stati fatti passi in avanti in questo senso e come intende procedere per acquisire e sistemare le strade di Coltano". 

A rispondere all'interpellanza è stata la vicesindaco con delega al Patrimonio, Raffaella Bonsangue. "Ci sono due aspetti da valutare - ha detto la Bonsangue - da un lato di chi è la proprietà delle strade, dall'altro quanto potrebbe costare il loro trasferimento al Comune e la successiva sistemazione. Per questo è stata attivata un'unità di coordinamento per fare una ricognizione delle strade di Coltano e dei loro proprietari e valutare poi il costo di un eventuale trasferimento e riqualificazione".

E' quindi intervenuto il consigliere ed ex assessore del Pd, Andrea Serfogli: "A distanza di un anno e mezzo dal vostro insediamento - ha detto Serfogli rivolgendosi alla giunta di centro destra - siamo ancora al punto di partenza. Il quadro di chi sono le strade a Coltano è chiaro da tempo. Ora bisogna decidere se acquisire o meno quelle strade, che sono per lo più ad uso pubblico, assumendosi gli obblighi che deriverebbero da questo passaggio, come i costi di manutenzione e sistemazione. Oppure scegliere di non acquisirle, prendendosi la responsabilità politica della decisione".

"Capisco - ha detto ancora Biondi - che l'amministrazione deve fare delle valutazioni economiche, ma ricordo che in campagna elettorale il sindaco firmò un documento presentato dalla Pro Loco di Coltano, facendolo prorpio, in cui si chiedeva di riqualificare queste strade. Bisogna quindi andare avanti su questa strada e mantenere le promesse fatte".
"Le strade più importanti - è infine intervenuto il sindaco Conti - verranno acquistate e riqualificate".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento