Soggiorni studio all'estero: accordo tra Normale, Sant'Anna e Università di Pisa

Le tre istituzioni universitarie hanno sottoscritto un Learning Agreement per gestire con un’unica procedura la mobilità internazionale degli allievi normalisti e santannini

Scuola Normale, Scuola Sant’Anna e Università di Pisa hanno sottoscritto un accordo per un’unica gestione dei propri studenti del corso ordinario che viaggiano fuori dall’Italia per motivi di studio e per gli studenti che, per gli stessi motivi, dall’estero vengono a soggiornare in Toscana. La nuova procedura sintetizza in unico documento le informazioni che l’Università e le due Scuole universitarie somministravano separatamente. In più, gli allievi di Normale e Sant’Anna, che come è noto sono contestualmente iscritti ai corsi di laurea di primo e secondo livello presso l’Università di Pisa, potranno svolgere durante i medesimi soggiorni all’estero attività destinate al riconoscimento anche nel piano di studio del loro corso di laurea presso l’Università di Pisa.

È stato predisposto e sarà infatti valido un solo Learning Agreement per gli studenti in uscita, cioè un testo comune in cui l’allievo definisce le attività da svolgere all’estero. Il Learning Agreement si rivolge a studenti che intendano svolgere mobilità per studio o per tirocinio curriculare all’estero nell’ambito di bandi di mobilità (per esempio, Erasmus+) pubblicati da Normale e Sant'Anna. Analogo unico documento è previsto per studenti provenienti da Atenei stranieri iscritti a corsi di livello Bachelor o Master of Science, e comunque a corsi corrispondenti ai corsi di laurea di primo e secondo livello, in mobilità verso Normale e Sant’Anna e che intendano seguire corsi anche presso l'Università di Pisa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’accordo è un unicum in Italia e in Europa e rispetta la peculiarità della collaborazione delle tre istituzioni universitarie in essere per gli studenti normalisti e santannini. Dopo una prima applicazione sul territorio pisano, potrà facilmente essere proposto anche all’Università di Firenze per la gestione delle mobilità degli allievi ordinari della Classe di Scienze Politiche e Sociali della Scuola Normale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento