Studenti irrompono al concerto di Capossela in Piazza Cavalieri

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Ci sono stati momenti di tensione ieri sera, 8 luglio, al concerto di Vinicio Capossela di Piazza Cavalieri. L'evento era uno degli appuntamento della rassegna 'Numeri Primi Pisa Festival'. Collettivi studenteschi cittadini avevano organizzato per l'occasione un presidio in Largo Ciro Menotti per protestare contro la scelta di chiudere la piazza, rendendola accessibile solo ai possessori dei biglietti, ritenuti anche di costo elevato (dai 36 ai 48 euro). 

"La piazza più vissuta della città - si legge nell'evento Facebook del presidio - quella in cui tutti ci ritroviamo ogni weekend per trascorre il nostro tempo libero senza spendere un occhio della testa, sarà aperta solo a chi può permetterselo. Si aspettano che rimarremo in casa a soffrire il caldo e la noia... Ma la voglia di stare insieme è troppa! Ritroviamoci tutte e tutti insieme in una piazza alternativa in cui fare musica, chiacchiere, bere, ballare e stare insieme e non rinunciare a quei pochi momenti per staccare da studio e lavoro. Costruiamo piazze che siano nostre e in cui tutti, nessuno escluso, possono stare senza pagare un biglietto".

Da Largo Ciro Menotti poi la protesta si è spostata verso Piazza Cavalieri. Gli studenti hanno forzato le transenne a chiusura, presidiate da Carabinieri e Municipale, entrando in piazza. Il concerto è stato interrotto alcuni minuti, con i giovanni che hanno spiegato dal palco i motivi dell'azione. Molti poi sono rimasti a vedere lo spettacolo. 

(Video di Collettivo Universitario Autonomo Pisa da Facebook)

Potrebbe Interessarti

  • Incendio in casa in via della Spina: condominio evacuato

  • Toscana Pride, il corteo: fiume di manifestanti per le vie del centro

Torna su
PisaToday è in caricamento