rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Suicidi nelle forze dell'ordine, discussione in Commissione: "Nessuno ne parla"

L'argomento è stato richiesto dal consigliere della Lega Giovanni Pasqualino

Nell'ultimo triennio in Toscana si sono verificati 8 suicidi tra gli appratenti alle Forze dell’Ordine (compreso la Polizia Municipale) e dall'inizio dell’anno, già sono stati registrati, sempre in Toscana, altri due suicidi. E' quanto ha denunciato, Francesco De Luca, Segretario Generale Silf Toscana, Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri, in un intervento presso la Commissione Politiche Sociali del Comune di Pisa, ieri 21 febbraio. 

"Questi numeri - ha aggiunto De Luca - sono forniti dall'associazione 'L’altra metà della divisa' e, inoltre, comunque, non tengono conto non solo di altri eventi suicidari non comunicati dalle famiglie, ma anche dei tentativi di suicidio. Cosa si può fare per combattere questo fenomeno?". Secondo De Luca occorre muoversi su tre pilastri: "La mentalità (cioè non aver paura di chiedere aiuto), le carenze (le forze di polizia sotto organico) e il ruolo delle collettività (la società deve essere vicina alle forze dell’ordine)". Nel nostro paese, compreso i militari, sono circa 600 mila gli appartenenti alle forze dell’ordine.

Questa discussione era stata richiesta dal consigliere Giovanni Pasqualino (Lega): "Ho voluto fortemente questa Commissione - ha detto Pasqualino - perché il tema merita la massima attenzione di tutte le Istituzioni. Nessuno ne parla, ma nelle forze dell’ordine c’è un boom di suicidi, nel 2021 se ne contano più di 50, dato riportato dall'Osservatorio suicidi in divisa. In media ogni sei giorni un appartenente alla categoria si uccide, adulti e ragazzi. L’obiettivo è quello di portare il tema anche in Consiglio Comunale con un atto congiunto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidi nelle forze dell'ordine, discussione in Commissione: "Nessuno ne parla"

PisaToday è in caricamento