Cronaca Centro Storico / Piazza dei Miracoli

Si lancia nel vuoto dal quarto anello della Torre: non ha lasciato biglietti

La vittima è una donna di 40 anni, originaria di Roma anche se residente in città: il gesto non sembra attribuibile a motivi economici o a problemi di lavoro. E' il quarto suicidio in due anni

Si è gettata giù dal quarto anello della Torre di Pisa una donna di 40 anni, originaria di Roma ma residente a Pisa. Il suicidio è avvenuto intorno alle 18,30 e Piazza dei Miracoli era gremita di turisti. Il campanile è rimasto chiuso per circa un'ora. I Carabinieri hanno accertato che la vittima era sposata, ma ancora non sanno dare una spiegazione al suicidio proprio perché la donna non ha lasciato messaggi, circostanza al momento che fa ritenere agli inquirenti che il gesto non sia da attribuire a questioni economiche o problemi di lavoro.


Si tratta della quarta persona che negli ultimi due anni si é tolta la vita gettandosi dalla Torre Pendente: il 6 giugno 2010 una donna pisana di 31 anni era giunta fino alla sommità del campanile prima di lanciarsi nel vuoto, mentre il 29 aprile 2011 era stato un turista olandese di 21 anni a scegliere uno dei monumenti più celebri del mondo per uccidersi, infine il 12 settembre scorso una studentessa della provincia di Foggia si è tolta la vita lanciandosi nel vuoto dalla cella campanaria dopo avere salito i 293 gradini che dall'ingresso principale portano alla vetta della Torre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si lancia nel vuoto dal quarto anello della Torre: non ha lasciato biglietti

PisaToday è in caricamento