Vecchiano, aiuti nella nuova ondata di Covid: suolo pubblico gratuito fino a fine anno

Un provvedimento per andare incontro agli esercizi commerciali del territorio che devono fare i conti con la nuova fase di emergenza sanitaria

In questa nuova fase di recrudescenza della pandemia, con le conseguenti ricadute sul piano socio-economico, l’amministrazione comunale di Vecchiano sta cercando di mettere a punto una serie di misure per tentare di far fronte alla nuova ondata di emergenza sanitaria e sociale. 
Si riparte, ad esempio, dal sostegno agli esercizi commerciali di vicinato. “Il suolo pubblico gratuito, prorogato fino al 31/12, consentirà a tutte quelle attività che lo occupano in qualche maniera, di non dover pagare niente per questa fruizione, almeno fino al prossimo 31 dicembre 2020. Una misura stabilita dal governo centrale, che la nostra amministrazione comunale ha subito reso disponibile” afferma il sindaco Massimiliano Angori.
“Invitiamo ancora una volta le attività commerciali ad iscriversi alla piattaforma web gratuita Negoziovicino.it, un sistema innovativo per venire incontro ai negozi ed a coloro che desiderino per mille motivi, fare la spesa on-line e riceverla anche comodamente a casa; tutti i negozianti possono iscriversi, indipendentemente da ciò che vendono” afferma l’assessore alle Attività Produttive, Lara Biondi.
“L'iscrizione al sito è semplice e gratuita, inoltre la disponibilità personale dei realizzatori dell'App stessa arriva fino a dare un'assistenza puntuale a chiunque ne abbia bisogno. Stiamo inoltre nuovamente mettendo a punto una lista dinamica delle attività che propongono il servizio a domicilio: le informazioni saranno a breve disponibili sul sito del Comune (www.comune.vecchiano.pi.it)  e sui canali social istituzionali, con l'elenco di tutti gli esercizi commerciali ed indicazione del tipo di servizio che offrono, facilmente consultabile ed immediata, per dare un servizio agile all'utenza e cercare di dare visibilità alle attività maggiormente penalizzate dalle ultime misure messe in campo dal DPCM, che ha come obiettivo quello di flettere la curva epidemiologica. Sono al vaglio ulteriori misure da parte della nostra amministrazione comunale, fermo restando che siamo sempre disponibili con un reciproco ascolto e dialogo relativo a informazioni di ogni tipo e a eventuali necessità - prosegue Biondi - la nostra amministrazione comunale è stata attiva sin da marzo, in tal senso, e adesso vogliamo continuare a sostenere le attività del nostro territorio: con la stagione estiva la situazione era notevolmente cambiata, ma ad oggi crediamo necessario dover rilanciare ogni iniziativa già intrapresa in passato, per dare sostegno, nei modi che ci sono possibili, a tutte le attività che sono sul territorio, ricordando a tutti quanto sono state preziose ed indispensabili durante il periodo peggiore della primavera scorsa” conclude l’assessore Biondi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento