Cronaca

Sversamento tossico a Ponte a Egola: è stato un errore di miscelazione

Eseguiti da parte dei tecnici Arpat gli accertamenti sulle cause dell'incidente presso la ditta 'La Patrie'. L'evento si è verificato per la sbagliata miscelazione di composti chimici in un silos

I tecnici dell'Arpat hanno eseguito ieri, sabato 15 ottobre, gli accertamenti in materia ambientale presso la conceria di Ponte a Egola 'La Patrie', Comune di San Miniato, dove venerdì si è verificato uno svesamento di composti chimici con l'intossicazione di 6 persone.

"Dall'ispezione effettuata - si legge nella nota dell'ente - è stato possibile accertate che lo sversamento si è verificato a seguito di una errata miscelazione di composti chimici all'interno di un silos di contenimento. In particolare è stato erroneamente immesso Solfuro di Sodio, alimentato da autobotte attraverso un bocchettone di rifornimento dedicato, nel silos che conteneva una resina di riconcia. Da questa miscelazione è scaturita una reazione chimica che ha portato alla fuoriuscita di liquido e gas".

Il liquido mescolato è rimasto all'interno dell'apposita vasca di contenimento, capace di contenere l'eventuale fuoriuscita dai 4 silos presenti. Non si sono quindi verificati sversamenti all'esterno dell'area di sicurezza. La proprietà della conceria farà aspirare e smaltire come rifiuto il contenuto della vasca oltre al residuo dell'autocisterna, nonché bonificare il silos oggetto dell'errata miscelazione da ditte specializzate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sversamento tossico a Ponte a Egola: è stato un errore di miscelazione

PisaToday è in caricamento