Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Autobus, dal 1° luglio niente corse festive: si alza la protesta dei cittadini

Numerose proteste per la soppressione di molte corse festive. Alessandro Tantussi di Santa Maria a Monte si chiede: "Come fanno gli anziani o i giovani che notoriamente la domenica utilizzano gli autobus?". Interpellanza dell'opposizione a Calci

Cittadini letteralmente infuriati per i tagli festivi delle corse degli autobus in provincia di Pisa a partire dal mese di luglio e, per il momento, in vigore fino al 10 settembre. Da Calci a Santa Maria a Monte, le proteste non tardano ad arrivare: la Provincia per mancanza di fondi ha deciso di tagliare e chi non ha l'auto è costretto ad arrangiarsi, magari spostandosi in taxi anche se certamente la cifra spesa non è la stessa di un semplice biglietto del pullman.

"Da oggi (1 luglio, ndr) hanno soppresso tutte le corse di autobus festivo in tutta la provincia - ci dice un cittadino di Santa Maria a Monte, Alessandro Tantussi - la domenica non ci sarà piu alcun servizio. Gli abitanti delle località decentrate rispetto ai centri maggiori come Pontedera, Cascina o Pisa, ma anche rispetto al capoluogo dei Comuni più piccoli come Santa Maria a Monte, Castelfranco, Vicopisano, Calcinaia, Bientina, Casciana Terme, ecc, che volessero raggiungere il capoluogo o la Stazione Ferroviaria, se non hanno l'auto e la patente sono isolati, specialmente gli anziani o i giovani che notoriamente la domenica gradirebbero andare al cinema, in discoteca o a trovare gli amici". "Dipende dalla crisi e dalla spesa pubblica? - incalza Tantussi - ma non diciamo fesserie, agli inizi del '900 di certo non eravamo più ricchi eppure già c'erano i servizi pubblici. Anzi, la domenica di più".

Ed anche a Calci il malumore per la decisione della Provincia non tarda a farsi sentire, con una interpellanza lanciata sul tavolo dell'amministrazione comunale dalla lista civica 'Calci nel cuore', scettica sin dall'inizio sulla convenzione per l'esercizio associato del TPL toscano. I consiglieri comunali all'opposizione chiedono quali iniziative intenda prendere l'amministrazione per scongiurare una decisione che andrà a colpire ancora di più i cittadini calcesani, già alle prese con la scarsità del servizio offerto.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus, dal 1° luglio niente corse festive: si alza la protesta dei cittadini

PisaToday è in caricamento