Tangenziale nord-est e Acquedotto Mediceo: "Si discuta, ma la strada va fatta"

Il sindaco di Pisa Michele Conti risponde alle critiche mosse da più parti per l'idea dell'abbattimento di tre arcate per fare spazio all'infrastruttura viaria. Poi l'appello: "Proponete soluzioni"

La proposta è tale, quindi passibile di modifiche ed aggiustamenti. La direzione però pare rimanere la stessa, quella cioè dell'abbattimento di tre arcate dell'Acquedotto Mediceo. Emerge questo dalla risposta che il sindaco di Pisa Michele Conti ha dato a mezzo Facebook, alle critiche sul come fare spazio alla tangenziale nord-est.

"Forse serviva una proposta d'impatto per riaprire il dibattito sull'Acquedotto Mediceo - scrive il primo cittadino - tutti quelli che oggi la criticano si sono svegliati da un torpore lungo oltre settant'anni, durante i quali ci sono stati crolli naturali, demolizioni per consentire attraversamenti stradali, incroci transennati con ponteggi ormai arrugginiti, senza che nessuno abbia mai gridato allo scandalo. A tutti loro conviene ricordare che dei 954 archi di cui si componeva l'intero acquedotto, già oggi una parte non è più esistente. L'integrità del bene monumentale è già perduta da tempo. E conviene anche ricordare che in nessun programma di mandato, prima del nostro, si prevede il 'recupero definitivo dei Condotti Medicei' (punto 2.7.2)".

Indica poi il problema Conti: "Il vero nodo da sciogliere è: la tangenziale nord-est la vogliamo fare oppure no? Se la risposta è affermativa la strada dovrà attraversare l'Acquedotto. Fare un sottopasso lungo e profondo per attraversarlo non sembra una buona soluzione, o comunque non l'unica, per la tutela del paesaggio". E quindi l'apertura al dialogo: "Per passare a raso ci sono altre soluzioni? Oltre al doveroso confronto con la Soprintendenza invito architetti, tecnici ed ingegneri a proporre soluzioni alternative, da condividere magari in un convegno aperto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento