Cronaca

Università, Sinistra Per in allarme: "Preoccupante il dato delle tasse degli studenti"

L'organizzazione studentesca interviene sul rapporto tasse/Fondo di Finanziamento Ordinario che nel 2011 è stato pari al 22%. L'Ateneo ha così rispettato tutte le rassicurazioni che indicavano uno sforamento massimo dello 0,5%

"Il Bilancio Consuntivo 2012 d'ateneo ci consegna due dati, l'uno disarmante, l'altro estremamente preoccupante, in merito alla contribuzione studentesca". E' l'associazione di studenti Sinistra Per a compiere alcune riflessioni e a definire "estremamente preoccupante il fatto che nel 2011 il rapporto tasse/Fondo di Finanziamento Ordinario sia stato del 22%, eccedendo il limite imposto dalla Legge. Nonostante le continue rassicurazioni dell'Amministrazione, che indicavano uno sforamento massimo dello 0,5% (quota tollerata dalla Legge), oggi sappiamo che lo sforamento è più che quadruplo".

"Ribadiamo, come affermato in passato, che l'Ateneo - proseguono da Sinistra Per - avendo chiesto agli studenti più tasse di quanto era legittimato a riscuotere, deve restituire tramite rimborso agli studenti iscritti nel 2011 i circa 4 milioni di euro prelevati indebitamente. Chiediamo che il Rettore esca dal silenzio di questi giorni e prenda una posizione rispetto al rimborso, che per noi è una misura dovuta. Pretendiamo, inoltre, che ci sia un momento pubblico nel quale il Rettore illustri i dati e le motivazioni dello sforamento e come ha intenzione di compensare questo danno, perché non crediamo che la discussione debba essere limitata a una trattativa fra Amministrazione e rappresentanti degli studenti, quanto invece più pubblica e condivisa possibile. Infine, il dato del 2011 dà maggiore forza alla nostra opposizione all'aumento delle tasse, già deliberato dal CdA, per una parte dei fuori corso a partire dall'a.a. 2014-2015: dopo quanto accaduto nel 2011, un aumento della contribuzione studentesca di qualsiasi natura risulta inaccettabile e politicamente incline a scaricare sempre più sugli studenti la sostenibilità del sistema".

"E', invece, disarmante - aggiungono ancora da Sinistra per - che l'Ateneo abbia calcolato il rapporto tasse/FFO prendendo i dati del 2011 e rapportandoli alla normativa vigente, cioè la Spending Review del 2012, con un'interpretazione criticabile della legge: l'Amministrazione ha escluso dal calcolo l'intera contribuzione degli studenti fuori corso (circa 18 milioni di euro) invece di escluderne solo l'eventuale aumento. Considerando che il denominatore cresce perché oltre all'FFO si sommano le altre entrate statali (borse di studio, fondo giovani, piani di sviluppo), il risultato è il depotenziamento decisivo della soglia del 20% nel rapporto fra contribuzione studentesca e finanziamenti statali, che crolla al 12,39%"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, Sinistra Per in allarme: "Preoccupante il dato delle tasse degli studenti"

PisaToday è in caricamento