Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Movida, il prefetto conferma il suo intento: "Via ad un tavolo tecnico"

La prossima settimana si insedierà presso la Questura di Pisa il tavolo, al quale sono invitati anche i rappresentanti degli studenti. Visconti: "Sarebbe auspicabile adottare provvedimenti uniformi anche con Firenze e Siena"

Lo aveva annunciato lo scorso 5 gennaio, giorno del suo insediamento a Palazzo del Governo, durante la prima conferenza stampa. Ieri, durante il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica ha rilanciato l'intenzione, dettando un termine ben preciso. "La prossima settimana si insedierà, presso la Questura, un tavolo tecnico che adotterà misure condivise per la movida al quale sono invitati a partecipare anche i rappresentanti degli studenti e dell'università" ha detto il prefetto Attilio Visconti, che dunque mostra di avere particolarmente a cuore un tema tanto delicato quanto sentito in una città come Pisa, dove è difficile la convivenza tra i residenti e l'esercito degli studenti, che spesso sollevano le proteste di chi vorrebbe dormire sonni tranquilli.


"Sarà un organismo democratico - ha spiegato Visconti - che servirà ad affrontare il problema ascoltando le esigenze di tutte le componenti. Spero che si possa stabilire anche un contatto con le altre città che hanno fenomeni analoghi, in particolare Firenze e Siena, per adottare provvedimenti uniformi e omogenei. Naturalmente il nostro sarà un approccio tecnico e non politico alla questione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, il prefetto conferma il suo intento: "Via ad un tavolo tecnico"

PisaToday è in caricamento