Cronaca

Tassisti irregolari a Pisa, Cna: "Servono più controlli"

Il rappresentante dell'associazione di categoria chiede maggiore attenzione da parte del Comune nella lotta all'abusivismo: "Con l'estate il fenomeno si è ripresentato"

"All'amministrazione comunale chiediamo maggiore impegno sul fronte della lotta all'abusivismo". E' quanto affermato ieri mattina, 24 luglio, da Claudio Sbrana, rappresentante di Cna taxi Pisa, a margine della conferenza stampa di presentazione dei 5 nuovi mezzi taxi attrezzati per il trasporto di persone disabili.

Un problema, quello dei tassisti irregolari, non nuovo ma che si è ripresentato in modo più deciso "nel corso dell'estate - afferma Sbrana - soprattutto nell'area dell'aeroporto. Protagonisti sono Ncc e tassisti provenienti da fuori città, soprattutto da Firenze, che, dopo aver trasportato i turisti al Galilei, rimangono all'interno del sedime aeroportuale e, senza nessuna autorizzazione, cercano di procacciarsi dei clienti prima di ritornare a Firenze. Un fenomeno di concorrenza sleale poco edificante per Pisa".

Ad essere interessato dal fenomeno non è solo l'aeroporto di Pisa, ma anche altre aree della città: dal Duomo alla stazione. "E' un problema - conclude Sbrana - che abbiamo già segnalato diverse volte. Lo scorso anno sono state sorprese e sanzionate alcune persone nella zona della stazione centrale che effettuavano il servizio senza le autorizzazioni necessarie".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassisti irregolari a Pisa, Cna: "Servono più controlli"

PisaToday è in caricamento