Cronaca

Donare il sangue: i taxi pisani promuovono la causa del Gruppo Fratres

Grazie ad un accordo tra l'associazione dei donatori e la Cooperativa Tassisti Pisani, cinque veicoli sono stati 'colorati' con i loghi Fratres. Nel periodo estivo aumenta la domanda di sangue: l'appello del Gruppo Donatori di Pisa

La Cooperativa Tassisti Pisani e il Gruppo Fratres di Pisa protagonisti di una iniziativa dal forte impegno sociale. Tutto è partito dal presidente della Co.Ta.Pi, Claudio Sbrana che, venuto a conoscenza dell’esistenza di un gruppo di donatori di sangue tra i propri associati, ha deciso di mettere a disposizione 5 taxi per pubblicizzare il Gruppo Fratres di Pisa e la necessità di donare il sangue. Le automobili sono state quindi allestite con i loghi dell’associazione dei donatori e della cooperativa, con tanto di indirizzi e numeri telefonici ai quali i cittadini possono rivolgersi per poter diventare donatori o ricevere maggiori informazioni.

“L’iniziativa - spiega Claudio Sbrana - è stata fortemente voluta dal consiglio della cooperativa ed avrà una durata di sei mesi, in un periodo nel quale i taxi saranno particolarmente impegnati per le vie della città. Siamo convinti che questa collaborazione porterà importanti risultati e siamo disposti a ripeterla in futuro”. Grande entusiasmo anche per il Gruppo Fratres di Pisa: “Siamo estremamente contenti di questa collaborazione - spiega il presidente, Pino Staffa - soprattutto perché prende il via in questo particolare momento dell’anno, durante il quale il bisogno di sangue aumenta considerevolemente”. 

Durante i mesi estivi, infatti, da una parte la popolazione raddoppia o addirittura triplica, per l’afflusso dei turisti: di conseguenza aumenta il numero dei traumi legati proprio a questi contesti vacanzieri. Dall’altra si registra un deciso aumento di incidenti e infortuni, soprattutto tra giovani e giovanissimi, che mette a dura prova le capacità dei reparti pronto soccorso costretti a dover disporre di adeguati quantitativi di unità di sangue. In particolare, si registrano carenze dei gruppi Rh negativi (soprattutto 0-): si tratta di un periodo critico che necessita di uno sforzo in più. Per questa ragione, il gruppo donatori sangue Fratres di Pisa è impegnato, insieme al Centro Regionale Sangue, in una campagna di sensibilizzazione per richiamare l’attenzione di tutti, specialmente dei non donatori, sulle criticità del periodo estivo.

“Più donatori sono iscritti all’associazione - prosegue Pino Staffa - maggiori sono le possibilità di trovare persone compatibili con il gruppo sanguigno richiesto, soprattutto nei casi di emergenza, quando la Fratres viene allertata dal Centro Trasfusionale per la ricerca nella sua banca dati”. E conclude: “Donare sangue non crea alcun problema al donatore, anzi, rappresenta un’utile occasione per essere sempre e gratuitamente sotto controllo medico, perché il donatore compie un’azione che riveste grande valore umano, ma che soprattutto è un atto sanitario, per il quale è indispensabile la massima cura”.


Ricordiamo che per poter donare vengono richiesti dei requisiti ben precisi:

1) avere minimo 18 anni e massimo 65 (chi è già donatore può superare i 65 anni, se è in buono stato di salute, mentre chi invece dona per la prima volta non deve avere più di 60 anni);

2) peso non inferiore ai 50 Kg indipendentemente da statura e costituzione;

3) frequenza cardiaca compresa tra i 50 e i 100 battiti al minuto (che, in caso di atleti, può essere inferiore, a discrezione del medico);

4) è necessario godere di un buono stato di salute: non si deve soffrire di malattie croniche (diabete, tumori maligni, malattie autoimmuni, ecc.); non aver mai contratto l'epatite C; non aver subito interventi chirurgici recenti; non aver soggiornato in zone tropicali nei tre mesi precedenti la date della donazione; non aver fatto, negli ultimi 4 mesi, tatuaggi o piercing; non aver soggiornato, per un periodo complessivo superiore ai 6 mesi, in Gran Bretagna o non aver subito trasfusioni in quel Paese, nel periodo dal 1980 al 1996.


Chiunque volesse donare il sangue, può rivolgersi al Gruppo Fratres di Pisa: via Gentile da Fabriano 1 - tel. 050.531505 - 050.533533 - cell. 366.3664344 - e-mail: gruppopisa@fratres.eu

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donare il sangue: i taxi pisani promuovono la causa del Gruppo Fratres

PisaToday è in caricamento