Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Tre teatri e una stagione unica: le Fondazioni provinciali si uniscono ancora

Dopo il debutto dell'anno scorso, anche il 2012-13 conferma il cartellone unitario per la stagione dei teatri provinciali. In tutto 61 spettacoli ( 82 date complessive) proposti dalle 3 Fondazioni del territorio

Tre teatri e  una stagione unica: è lo slogan che campeggia anche per il 2012-13 sul manifesto e sul pieghevole contenenti il calendario di tutti gli spettacoli proposti dalle tre Fondazioni del nostro territorio nelle loro sei sale: Teatro Verdi di Pisa, Sipario Toscana con la Città del Teatro di Cascina e il Rossini di Pontasserchio, Pontedera Teatro con il Teatro Era, il Di Bartolo a Buti e il Comunale di Lari, aggiuntosi quest'anno.

Si è confermata la scelta di proseguire lungo una strada inedita per il sistema culturale locale: quella di una programmazione organica, senza sovrapposizioni di date né di generi, facendo crescere qualitativamente e in chiave di massima fruibilità, l’offerta complessiva.

L'agenda delle rappresentazioni illustra, mediante un appropriato gioco di colori, la suddivisione degli appuntamenti in ciascuna delle varie sedi. La stagione unica 2012-13 è iniziata il 27 ottobre al Verdi di Pisa (con “l’Orlando Furioso”) e si chiuderà il maggio al Teatro Rossini di Pontasserchio (con “Lisciami. Capire tutto in una notte”).

In tutto propone 61 spettacoli per 82 date, secondo questa ripartizione: 9 titoli a Pisa (e 20 rappresentazioni); 15 titoli a Cascina; 5 titoli a Pontasserchio; 17 titoli a Pontedera; 8 titoli a Buti; 7 titoli a Lari. “Un insieme di proposte – prosegue Pagnin – pensate per stimolare e interessare i cittadini di gusti e sensibilità diverse, senza timori di concorrenza: un programma in cui distanza culturale e distanza fisica si possano intrecciare e annullare”.

E non è tutto, il percorso si arricchisce quest’anno di un ulteriore piccolo passo: quello delle ‘residenze teatrali’ (teatri ‘abitati’ da compagnie che lavorano stabilmente sul territorio); e il panorama dei teatri più piccoli (con 72 spettacoli). "Una novità  - spiega l'assessore alla cultura Silvia Pagnin - coerente con l’intento di approdare, attraverso un processo che auspichiamo prosegua, a un coordinamento stabile fra tutte la realtà del territorio provinciale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre teatri e una stagione unica: le Fondazioni provinciali si uniscono ancora

PisaToday è in caricamento