Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Cascina

Cascina, telecamere finte contro l'abbandono dei rifiuti: "Spreco inutile di oltre 90mila euro"

Dario Rollo, capogruppo di Valori e Impegno Civico Dario Rollo, chiede spiegazioni alla giunta guidata da Michelangelo Betti

"Cascina piena di rifiuti abbandonati: le telecamere non stanno facendo il loro dovere?". E' questa una delle domande che si è posta il gruppo consiliare di opposizione Valori e Impegno Civico Dario Rollo. "Tempo fa - incalza il gruppo guidato da Dario Rollo - il sindaco Betti assicurava la popolazione circa il tema sugli abbandoni dei rifiuti, affermando che l’amministrazione avrebbe acquistato ed installato numerose telecamere da porre in punti strategici del territorio e tranquillizzava i cittadini affermando che gli abbandoni sarebbero senz’altro diminuiti. Vedendo però i risultati, con numerosi abbandoni di rifiuti domestici e non domestici in varie zone centrali e periferiche della città, riteniamo che questo maggior decoro e sicurezza in realtà non ci sia mai stato".

Pertanto un’altra domanda è sorta spontanea al gruppo civico di Rollo: "Qualcosa non funziona nelle telecamere che non portano gli effetti sperati come il controllo del territorio e l'individuazione dei responsabili di questi abbandoni oppure queste telecamere sono state solamente uno spreco di soldi pubblici e un modo per farsi propaganda politica e non vengono neanche tenute in funzione?". "A seguito di una interrogazione consiliare da parte del nostro gruppo - continua Dario Rollo - si è venuto a sapere che delle quasi 100 telecamere installate, ben 90 sono finte, non funzionano".

"Ebbene, i cittadini e cittadine di Cascina hanno speso nell’anno 2022 per questa 'trovata' della nuova amministrazione targata PD, la somma di 92.222 euro per il noleggio e la gestione di appena 10 telecamere 'vere' che vengono utilizzate sul territorio, senza però l’ottenimento di risultati soddisfacenti. Infatti, in 365 giorni sono state elevate appena 60 sanzioni, per un totale di 12.450 euro. Di questo importo poi, appena 2.550 euro è stato realmente incassato dal comune. E il bello è che l’amministrazione ha ritenuto positivo il progetto e ha stanziato a bilancio per il 2023 e 2024 ulteriori 110.000 euro per la gestione di questi apparecchi, la quasi totalità finti. Sarebbe stato più corretto investire tali risorse nell’istituire nuovamente il servizio degli ispettori ambientali, implementandolo anche rispetto al passato, e acquistare delle vere foto-trappole che possano essere utilizzate mimetizzandole nel terreno apponendo nell’area la cartellonistica prevista dalla legge" conclude Rollo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, telecamere finte contro l'abbandono dei rifiuti: "Spreco inutile di oltre 90mila euro"
PisaToday è in caricamento