Riparbella, tentata estorsione ad anziana: era il vicino di casa 70enne

I Carabinieri hanno arrestato la mattina di sabato l'uomo che con lettere anonime stava cercando di estorcere 20mila euro alla vicina di casa. Per individuarlo è stato necessario installare telecamere di sorveglianza presso la casa della donna

Stamani i Carabinieri di Riparbella hanno arrestato un cittadino di Cecina con l'accusa di tentata estorsione, perpetrata ai danni di un'anziana 70enne. Circa due settimane fa la donna si era rivolta ai militari per denunciare le pressioni subìte a mezzo di lettere anonime, che le chiedevano 20mila euro pena spiacevoli conseguenze. L'anziana, che vive sola in una zona isolata, si è molto spaventata ma non si è lasciata bloccare dalla paura, rivolgendosi così alle forze dell'ordine.

Le indagini si sono rilevate piuttosto difficoltose data la mancanza di sospetti. Per capire chi fosse l'estorsore è stato necessario installare telecamere di sorveglianza presso l'abitazione della donna, in quanti i militari contavano sulla prosecuzione delle richieste. Così è stato. Il colpevole si è palesato nei primi di maggio, quando ha portato a mano una nuova lettera minatoria. Sorpresa per gli investigatori: si trattava del vicino di casa, insospettabile anziano di 70 anni residente a Cecina, possessore di un podere confinante con quello della vittima.

Eseguita quindi ai danni dell'uomo l'ordinanza di custodia cautelare, agli arresti domiciliari presso l'abitazione di Cecina. Ritirate anche le armi da lui detenute regolarmente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Incidente tra due auto e un camion all'ingresso della Fi-Pi-Li

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento