Cronaca Cisanello / Via Paradisa

Chiedono soldi e minacciano di danneggiare l'auto: parcheggiatori abusivi in manette

Al rifiuto del proprietario del veicolo, che si stava recando in ospedale per una visita, uno degli extracomunitari ha minacciato l'uomo, che ha chiamato i Carabinieri. I militari dopo un inseguimento hanno arrestato due senegalesi

Sono finiti in manette due cittadini senegalesi (D.B., 20 anni) e (G.M., 18 anni), clandestini e incensurati, per tentata estorsione in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. Erano le 14.00 circa di ieri, quando un pensionato, in compagnia della moglie, si era recato in ospedale per una visita. Parcheggiata l'auto i due anziani sono stati avvicinati da un gruppo di senegalesi, uno dei quali ha chiesto dei soldi. Davanti al rifiuto dell’uomo, l’extracomunitario gli ha fatto notare che non era colpa sua se al ritorno avesse trovato il veicolo danneggiato.

Così l'anziano gli ha risposto che gli avrebbe scattato una foto con il telefonino così da individuarlo se avesse trovato il mezzo danneggiato. Il senegalese, a sua volta, per nulla intimorito, lo ha minacciato dicendogli che gli avrebbe frantumato il cellulare se si fosse azzardato a scattargli una foto. L'uomo a quel punto si è allontanato dal veicolo e ha chiamato il 112. Alla vista dei Carabinieri giunti sul posto c'è stato un fuggi fuggi generale.

Senza perdere mai di vista gli extracomunitari i militari hanno iniziato a rincorrerli a piedi lungo il fiume Arno, mentre un’altra pattuglia li accerchiava sul retro tagliandogli la via di fuga. Dopo un lungo inseguimento, due dei quattro sono stati raggiunti, mentre altri due si sono dileguati nei canneti facendo perdere le loro tracce. Dopo una breve colluttazione i due fermati sono stati bloccati. Entrambi sono stati dichiarati in stato di arresto per tentata estorsione in concorso e resistenza a pubblico ufficiale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiedono soldi e minacciano di danneggiare l'auto: parcheggiatori abusivi in manette

PisaToday è in caricamento