menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Test permesso di soggiorno: 60enne cerca di corrompere la commissione

Una donna ucraina 60enne ha cercato di corrempere la commissione del test per il rilascio del permesso di soggiorno, lasciando all'interno del compito 150 euro. La donna è stata denunciata

La donna, una cittadina ucraina di 60 anni, dovrà rispondere del reato di tentata corruzione. Durante il compito di italiano, per la valutazione dei candidati richiedenti il permesso di soggiorno, la donna ha inserito all’interno del proprio test un foglio ripiegato con all’interno la somma di 150 euro.

La Commissione ha acquisito il tutto e consegnato al dirigente scolastico dell’istituto Pacinotti, dove si teneva l’esame l’elaborato e la busta con il denaro. Da qui sono partite le indagini della Questura di Pisa, svolte in collaborazione dalla Squadra Mobile ed il Commissariato di Pontedera, perchè la donna risiede nel comprensorio della Valdera.

Accertata la volontarietà del gesto, la donna è stata denunciata all’autorità giudiziaria per tentata corruzione e atti contrari ai doveri di Ufficio. La straniera si è ingenuamente giustificata dicendo che nel suo paese "si fa così".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ricette locali, la trippa alla pisana

social

Piatti regionali, l'acquacotta toscana: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento