Cascina, perde il lavoro e tenta di uccidersi: salvato in extremis

Un 62enne ha cercato di togliersi la vita con il gas di scarico della sua auto: aveva collegato la marmitta ad un tubo e si era rinchiuso nella vettura parcheggiata nella campagna di Navacchio. Sono stati i Carabinieri a salvarlo

Avrebbe potuto esserci un'altra vittima della crisi, dopo il caso dell'imprenditore di Santa Croce sull'Arno che si è ucciso ieri mattina impiccandosi nella sua azienda.

Un uomo di 62enne di Cascina domenica mattina ha cercato di togliersi la vita collegando un tubo al gas di scarico della sua auto, lasciata con il motore acceso. Sono stati i Carabinieri a notare la vettura nella campagna di Navacchio e a salvare il 62enne cascinese che era svenuto. L'uomo è stato trasportato all'ospedale di Cisanello: aveva infatti respirato i gas di scarico del motore. Per fortuna è stato salvato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il motivo del gesto la perdita del lavoro e la paura di non riuscire a far fronte alle spese e alla famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento