Don Bosco, detenuto tenta di impiccarsi con una corda di lenzuoli

Provvidenziale l'intervento della Polizia Penitenziaria che ha salvato l'uomo

Tragedia sventata nel carcere Don Bosco di Pisa. Un detenuto che ha tentato il suicidio è stato infatti salvato dalla Polizia Penitenziaria. L'episodio, avvenuto nella mattinata di ieri, 7 gennaio, è reso noto dalla segreteria provinciale della UIL PA Polizia Penitenziaria di Pisa. "Questo tragico evento è avvenuto nel giorno in cui si celebrava la 'Giornata Nazionale della Bandiera', simbolo di fedeltà, valori, unità. Orgoglio, amor di patria, appartenenza sono gli ideali rappresentati a pieno dagli uomini e dalle donne della Polizia Penitenziaria che ancora una volta hanno risolto in maniera professionale ed impeccabile un grave evento critico come il tentato suicidio di un detenuto” si legge in una nota del sindacato.

“Nel Reparto SAI (Servizio Assistenza Intesificata) della Casa Circondariale di Pisa un detenuto magrebino ha tentato di togliersi la vita tramite impiccamento. Gli agenti di Polizia Penitenziaria della sezione si sono tempestivamente accorti, nel giro di controllo, che il ristretto era legato alla grata con una corda improvvisata con dei lenzuoli - raccontano dalla segreteria provinciale UIL PA - gli agenti sono dunque entrati nella cella e sono riusciti a staccare dalle grate il detenuto. L’uomo non è in pericolo di vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Incendiato da ignoti storico negozio di abbigliamento: "Duro colpo, ma non mollo"

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento