rotate-mobile
Cronaca

Tenta di impiccarsi in cella con la felpa: detenuto salvato da un agente

Il fatto è avvenuto nel carcere Don Bosco nel tardo pomeriggio di martedì 4 gennaio

E' accaduto nel tardi pomeriggio di martedì 4 gennaio 2022, all’interno del carcere Don Bosco di Pisa: un detenuto italiano, ristretto in una sezione dedicata alla prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica, ha tentato di togliersi la vita impiccandosi con una felpa. I motivi del gesto sono riconducibili a una situazione di disagio psico-fisico e problematiche familiari. Solo grazie alla professionalità dell’agente di Polizia penitenziaria intervenuto prontamente si è
evitata un'altra morte per suicidio.

"Se qualcuno non lo avesse capito noi lo ripetiamo: non c’è più tempo" esclamano indignati i rappresentanti del sindacato Uilpa Polizia penitenziaria e del Coordinamento nazionale Polizia penitenziaria. "Pressoché ogni giorno, ormai, nelle discariche sociali rubricate sotto il nome di carceri succede qualcosa di grave. I detenuti continuano a patire e a morire e gli operatori, di Polizia penitenziaria in primis, ne subiscono le conseguenze dirette e indirette e spesso si trovano fra l’incudine delle legittime aspettative dell’utenza e il martello che deriva dalle ripercussioni provocate da un sistema fallimentare".

Sindacato e Coordinamento concludono: "Agli uomini della Polizia penitenziaria e al personale sanitario in servizio va il nostro plauso poiché, con dedizione, professionalità e accortezza, evitano i gesti estremi e continuano a garantire quotidianamente uno standard di ordine e di sicurezza che costituisce una condizione imprescindibile per il lavoro proficuo di tutti gli operatori penitenziari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di impiccarsi in cella con la felpa: detenuto salvato da un agente

PisaToday è in caricamento