Cronaca

Sisma Emilia: gli agricoltori pisani in aiuto dei colleghi terremotati

Parte degli incassi dei mercati di Campagna Amica di sabato saranno destinati ad aiutare le aziende agricole emiliane danneggiate dalle scosse. Decine di richieste in tutta la Provincia per acquistare parmigiano

Parte degli incassi dei mercati di Campagna Amica saranno destinati ai colleghi agricoltori delle zone terremotate. L’iniziativa, spontanea, parte dai produttori di Coldiretti che hanno deciso, sabato 9 giugno, in occasione degli appuntamenti con i mercati in Via Aurelia Nord presso il Consorzio Agrario di Pisa e in Via Paparelli (dalle 8,30 alle 12,30) di devolvere una parte degli incassi della vendita dei loro prodotti alle sfortunate imprese colpite dal forte sisma che ha interessatol’Emilia Romagna ed il suo cuore agricolo. “Una iniziativa che siamo certi troverà la solidarietà del territorio - spiega Fabrizio Filippi, presidente provinciale Coldiretti - un gesto spontaneo da parte delle nostre imprese che hanno deciso di rinunciare ad una percentuale degli incassi per aiutare i colleghi dell’Emilia. Acquistando prodotti ai nostri mercati si aiutano le famiglie e le loro imprese”.

Ma non è l’unica iniziativa che la Toscana di Coldiretti ha messo in moto in queste settimane. Sono infatti decine, ogni giorno, già migliaia in tutta la regione le richieste arrivate via telefono, mail, social per acquistare il parmigiano reggiano terremotato e gli altri prodotti tipici delle zone colpite. Per far fronte alle numerose richieste di chi vuole esprimere solidarietà Coldiretti ha attivato l’e-mail a cui ci si può rivolgere specificando nome, indirizzo, telefono, prodotto e quantitativo cui si è interessati. Per assecondare le richieste si stanno attrezzando, proprio in questi giorni, anche i negozi, botteghe e i mercati di Campagna Amica dove sarà possibile acquistare parmigiano e altri prodotti. “Sono arrivate - conferma Aniello Ascolese, direttore provinciale Coldiretti - decine di richieste ai nostri uffici, attraverso i più diversi strumenti di comunicazione. La comunità pisana dimostra ancora una volta uno dei suoi lati migliori”.

Per evitare meccanismi di speculazioni, e dare ai consumatori le necessarie garanzie sulla qualità, Coldiretti fa sapere che sono in corso le opportune verifiche sul prodotto che può essere commercializzato, sulle modalità di acquisto e sui punti di vendita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sisma Emilia: gli agricoltori pisani in aiuto dei colleghi terremotati

PisaToday è in caricamento