Tirrenia: al via il primo 'Surf & Sup Camp' toscano per persone disabili

Realizzato della scuola 'Surf4all' con il contributo di Sds pisana. Durerà cinque giorni: previste attività acquatiche e visite nei centri delle città toscane. Partecipanti da tutta la regione

E’ il primo Surf & Sup Camp inclusivo che si tiene in Toscana, quello che ha preso il via ieri (sabato 28 ottobre) a Tirrenia. L’iniziativa fa parte della programmazione autunnale della scuola 'Surf4All', nata nel 2016 per insegnare la pratica di surf e 'stand up paddle', detto anche Sup, alle persone disabili e che ha trovato la sua base operativa al Bagno degli Americani, dove si svolgeranno alcune giornate del Camp. Nel Surf & Sup Camp sono coinvolte circa quattordici persone di tutte le età, di cui cinque con diversi tipi di disabilità e provenienti da diverse zone della regione. Per cinque giorni, fino a mercoledì 1° novembre, avranno la possibilità di vivere un’esperienza sportiva, coniugando una vacanza a un vero e proprio corso di surf e sup. La attività in acqua si terranno presso il Bagno degli Americani a Tirrenia, presso il Circolo di Canottieri di Firenze e presso il Circolo Antignano sulla costa livornese.

Gli istruttori della scuola che forniranno ai partecipanti i principi fondamentali del surf e del sup e gli strumenti necessari per il controllo, la conduzione e il miglior utilizzo della tavola, con particolare attenzione alle norme di sicurezza. Ma il Camp non si ferma allo sport: i partecipanti visiteranno i centri di Pisa, Livorno e Firenze. E’ prevista anche una visita a del Laboratorio progettazione Tavole da Surf 'Dr Ank' a Navacchio. I partecipanti alloggeranno presso la Fattoria, una struttura completamente accessibile situata in via Porcari, n. 14 (Tirrenia).

Il Surf & Sup Camp si avvale di due istruttori, due accompagnatori e due volontari. Esso è realizzato grazie al contributo della Società della Salute della zona pisana, del Comune di Pisa, del Comitato Paralimpico e degli sponsor Ortopedia Michelotti e Twinsup. In particolare, i finanziamenti della Società della Salute della zona pisana vanno a coprire i costi dei due istruttori, di undici mute, il noleggio di un pulmino da nove posti per i trasferimenti, le spese per l’uso della struttura la Fattoria, i pranzi e le colazioni.

"Questo Camp è per noi un banco di prova - spiega Massimiliano Mattei, presidente di Surf4all - lo scopo è quello di promuovere un avvicinamento rapido al surf e al sup e una diffusione dei principi di integrazione e riabilitazione delle persone disabili, sia fisici che intellettivi, attraverso i benefici che può suscitare la pratica di questo sport. Il Camp dà la possibilità a tutti, disabilità e non, di affrontare il mare. Nel sorriso di chi ti dice grazie, nello sguardo felice di chi non pensava mai di farcela a 'surfare' c'è la ricompensa più bella”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo molto orgogliosi di supportare questa esperienza - commenta Sandra Capuzzi, presidente della Società della Salute della Zona Pisana e assessore alle Politiche sociali del Comune di Pisa - che si realizza nel nostro litorale, affinché diventi un apripista per tutta la costa. Surf4all rappresenta un esempio di interventi innovativi nel campo dell’integrazione e della socializzazione che si realizza attraverso lo sport. Tra i progetti della scuola che ci proponiamo di sostenere, anche l’organizzazione di una competizione amatoriale di adaptive surfing, secondo le modalità adottate dall’international Surfing Association (ISA), l’ente che regola il surfing a livello internazionale. Speriamo di farcela per la prossima estate di riuscire a realizzare anche questo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

  • Coronavirus in Toscana: 8 nuovi casi, in isolamento 217 persone in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento