Coronavirus: il gruppo Todisco finanzia l'acquisto di 3mila test sierologici

Favorirà lo screening di massa avviato dalla Regione Toscana

"Siamo consapevoli di essere di fronte a una emergenza sanitaria senza precedenti e per questo abbiamo deciso di dare il nostro contributo concreto attraverso una donazione alla Asl Nord Ovest grazie alla quale è stato possibile procedere all'acquisto di circa 3mila test sierologici da effettuare poi nella provincia di Pisa". L'annuncio arriva da Donato Todisco, presidente del Gruppo pisano che controlla il 40% del mercato italiano nella chimica di base, che nei giorni scorsi ha deciso di intervenire in maniera diretta per contribuire a velocizzare (e incrementare) lo screening di massa avviato dalla Regione Toscana per mezzo dei test sierologici.

"Non possiamo che ringraziare tutto il personale sanitario, dai medici agli infermieri agli OSS, per il loro professionale, fondamentale ed instancabile impegno in questo periodo oltremodo difficile - aggiunge Todisco - ed anche per questa ragione ci tenevamo particolarmente a dare un contributo concreto nella forma e nel modo che fosse ritenuto più utile ed efficace".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo senso un contributo è arrivato anche dal consigliere regionale Antonio Mazzeo che, saputo della volontà di Todisco, a nome della Regione lo ha subito messo in contatto coi vertici della Asl in modo da procedere nei tempi più veloci possibili. "E' davvero bello sapere che in una situazione di difficoltà come questa - spiega - ci sono tante persone del territorio che vogliono dare una mano e portare il loro contributo, da chi ha prestato la sua opera come volontario a chi, come il Gruppo Todisco, ha contribuito a sostenere una spesa importante. Se c'è una cosa che da questa tragedia ci porteremo anche nel 'dopo' è proprio il senso forte di comunità che si è creato e che ci vede tutti insieme impegnati a combattere e vincere questa battaglia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Caso sospetto di Covid nel personale scolastico: chiuso asilo di Pontedera

  • Coronavirus: "Ho fatto il tampone, dopo 72 ore ancora non so il risultato"

  • Coronavirus in Toscana: 91 nuovi casi, un decesso a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 119 nuovi positivi: 18 casi in più a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento