Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

La Torre di Pisa in alabastro è arrivata in Giappone

Inaugurata proprio giovedì 10 novembre l'esposizione della riproduzione del celebre monumento di Piazza dei Miracoli. A margine anche attività di promozione della Toscana

Il progetto 'La Torre di Pisa in Giappone', cofinanziato da Toscana Promozione Turistica, Camera di Commercio di Pisa, Comune di Pisa e Comune di Volterra, e sponsorizzato da Qatar Airways, è finalmente giunto nel vivo. Questa mattina, giovedì 10 novembre, alle 15.50 ora di Tokyo (le 8.50 ora italiana) è stata infatti inaugurata l’esposizione della Torre in Alabastro, riprodotta sui disegni originali della famosa Torre di Pisa, realizzata dai maestri alabastrai dell’Associazione Arte in Bottega di Volterra alla cui realizzazione hanno contribuito la Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, la Provincia di Pisa, la Cassa di Risparmio di Volterra ed Comune di Volterra, così come l’Opera della Primaziale Pisana, proprietaria dell’opera. La copia del celebre campanile del Duomo di Pisa, farà bella mostra di sè presso il centro termale LaQua all’interno del Tokyo Dome City, una vasta area dedicata all’intrattenimento situata nel cuore di Tokyo, dal 10 novembre al 19 febbraio 2017. Una mostra suggellata dal patrocinio concesso dall’Ambasciata italiana Tokio ed inserita nella lista degli eventi per le celebrazioni dei 150 anni dell’anniversario del Trattato di amicizia Italia-Giappone avvenuto nel 1866, che auspicava “pace perpetua ed amicizia costante” tra i due popoli.

Presenti alla cerimonia di inaugurazione, Cristina Martelli, segretario generale della Camera di Commercio di Pisa, Lorenzo Morini, ministro Consigliere dell’Ambasciata d’Italia a Tokyo, Gianni Baruffa, assessore al Turismo del Comune di Volterra, Marta Javarone, responsabile organizzazione eventi di Toscana Promozione Turistica, Simonetta Vecoli, giunta della Camera di Commercio di Pisa, lo scultore Kan Yasuda e poi Shinji Miyamoto della Qatar Airlines e Kimi Hasegawa dello studio di design Velveta che ha curato l’illuminazione del Tokyo Dome nel periodo di permanenza della Torre in Giappone.

IL CONCORSO. Ma la mostra della Torre non è l’unica iniziativa prevista per promuovere le destinazioni turistiche di Pisa e della Toscana e Volterra nel paese del Sol Levante. Prima dell’inaugurazione dell’esposizione è stato infatti premiato il vincitore del concorso rivolto a studenti universitari giapponesi 'Pisan romanesque meets contemporary Japan'. Un contest per la realizzazione di elaborati (disegni, foto, manufatti di design, rielaborazioni grafiche e video) ispirati al 'romanico pisano'. Vincitore del concorso è stato Akatsuka Megumi, della Kuwasawa Design School di Tokyo, con il poster 'Pisa Roman' che vede in primo piano la torre pendente e sullo sfondo il monte Fuji in uno stile fortemente ispirato alla cultura Taisho degli anni Trenta del Novecento, all’epoca di una forte vicinanza culturale tra il Giappone e l’Italia.

TORRE PROTAGONISTA SUI SOCIAL. Ma la Torre di alabastro non sarà solo da ammirare ma vi si potrà interagire, seppur in modalità social, aumentandone la conoscenza tra il pubblico giapponese. Durante l’esposizione, e fino al 10 febbraio 2017, i visitatori potranno infatti inviare una foto dell’opera esposta al Tokyo Dome all’account Twitter ufficiale della manifestazione @LeaningTower_jp utilizzando l’hastag in lingua giapponese #?????????? e partecipare ad un contest fotografico. La scelta del canale non è casuale. Il Giappone, infatti, è l'unico paese in cui Twitter occupa una posizione di leadership tra i social con circa 35 milioni di utenti attivi al mese, mentre Facebook si ferma a 25. Grazie al contest, i visitatori potranno non solo partecipare al concorso che metterà in palio, ogni settimana, una guida turistica della Toscana in lingua giapponese ma anche vedere postata la fotografia selezionata dalla giuria sui profili Facebook (@pisaleaningtower.it) e Twitter (@LeaningTower_jp) della manifestazione. Gran finale il giorno di San Valentino, quando la miglior fotografia del concorso sarà premiata con due biglietti di andata e ritorno per Pisa offerti da Qatar Airways.

ANCHE AFFARI, OVVIAMENTE. Intensa anche l’attività di business nei primissimi giorni di apertura dell’esposizione. Questa mattina, 10 novembre, con replica nel pomeriggio, si è svolto un seminario di presentazione della Toscana dedicato agli operatori turistici giapponesi organizzato da ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo) al quale hanno partecipato circa 40 operatori turistici giapponesi e 15 giornalisti del settore. Una giornata, quella odierna, nella quale trovano spazio anche alcuni B2B (Business to Business) tra tour operator giapponesi e le imprese toscane presenti a Tokyo quali il Consorzio turistico di Volterra (che rappresenta un centinaio di aziende dell’ospitalità del territorio volterrano), Inge Srl di Firenze che offre servizi di trasporto con limousine, l’Osteria il canto del Maggio di Arezzo, ed il Resort Grand Hotel Imperiale di Forte dei Marmi seguito da un cocktail con prodotti tipici toscani.
La giornata di domani, 11 novembre, sarà invece dedicata a una serie di seminari informativi sulla meta turistica Toscana ma anche ad una serie di incontri B2C (Business to Consumer) volti ad illustrare ai tantissimi giapponesi che passeranno per il Tokyo Dome City le eccellenze turistiche della nostra regione grazie al supporto di guide turistiche di lingua giapponese.

Le iniziative possono essere seguite attraverso i canali ufficiali dedicati all’evento, in giapponese, inglese e italiano:

Web: www.pisaleaningtower.com e www.pisanromanesquemeets.it/ja
Twitter: @LeaningTower_jp
Facebook: @pisaleaningtower.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Torre di Pisa in alabastro è arrivata in Giappone

PisaToday è in caricamento