Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza del Duomo

Torri pendenti a Pisa: Santa Maria Assunta, San Nicola e San Michele degli Scalzi

Non sono in molti a saperlo ma quella che tutti chiamano la Torre di Pisa non è l'unico campanile pendente in città. A causa del suolo sabbioso e argilloso vi sono infatti altre due torri campanarie inclinate

In basso il campanile di San Michele degli Scalzi

Non sono in molti a saperlo ma il campanile della cattedrale di Santa Maria Assunta, quello che tutti chiamano Torre di Pisa, non è l'unica torre pendente della città. A causa del suolo sabbioso e argilloso, vi sono infatti altre due torri campanarie inclinate: quella della chiesa di San Nicola e quella di San Michele degli Scalzi.

La chiesa di San Nicola si trova in via Santa Maria. L'originale campanile ottagonale, il più caratteristico della città dopo la Torre pendente, risale forse alla seconda metà del XIII secolo ed è leggermente inclinato e interrato rispetto al piano del calpestio attuale. Vasari attribuisce la sua realizzazione a Nicola Pisano, altri la attribuiscono a Diotisalvi, altri ancora ipotizzano due o tre fasi costruttive.

La chiesa di San Michele degli Scalzi si trova invece nell'omonima piazza nella zona est della città. Il tipico campanile a base quadrata è in pietra nella parte inferiore, mentre in quella superiore è in laterizio, suddiviso da archetti pensili e lesene in tre ordini alleggeriti verso l'alto da monofore, bifore, trifore e quadrifore ed è ornato con bacini ceramici islamici del XII secolo (anche questi sostituiti da copie); posto sul lato rivolto all'Arno, pende fortemente verso di esso con una pendenza del 5% (più della Torre di Pisa).

La più famosa resta comunque la Torre che sorge in Piazza del Duomo: alta circa 56 metri, la torre attualmente pende di 3,97 gradi rispetto al piano verticale a causa di un cedimento del terreno sottostante che si verificò già durante le prime fasi della sua costruzione, avenuta tra il XII e il XIV secolo. L'angolo di pendenza, probabilmente oggi più ampio rispetto al periodo in cui fu edificato il campanile, ha subito diverse variazioni nell'arco dei secoli. Nella seconda metà del XX secolo - anche a causa di lavori condotti nell'Ottocento che favorirono il fenomeno di subsidenza - l'inclinazione era arrivata a circa 4,5 gradi. I lavori di consolidamento condotti dal 1990 al 2001 hanno ridotto la pendenza a quella attuale, e secondo gli esperti tale dovrebbe restare per i prossimi tre secoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torri pendenti a Pisa: Santa Maria Assunta, San Nicola e San Michele degli Scalzi

PisaToday è in caricamento