Cronaca

Scoperto dalla Polizia Municipale di Pisa un traffico di 1.470 "auto fantasma"

L'indagine è partita oltre un anno fa dal Distaccamento di Riglione, fino alla scoperta di un prestanome napoletano, detenuto a Caserta, che dovrà pagare 1470 multe per un totale di oltre 830mila euro

Con intestazioni fittizie si facevano sparire le auto al fisco e alle assicurazioni, rendendole così irrintracciabili e spesso strumento di furti e rapine. Il Distaccamento di Riglione, con una indagine lunga un anno, è riuscita a scoprire un giro di 1470 "auto fantasma" partendo dal ritrovamento di un'auto rubata di grossa cilindrata, con numero di telaio e targa falsi. Dopo controlli approfonditi coordinati dall'Ispettore Casella si è risaliti ad un vero e proprio garage abusivo in un quartiere napoletano dove venivano tenuti i veicoli.

Dopo il raffronto con la sede centrale della motorizzazione civile a Roma si è poi scoperto che le auto, spesso rivendute con nuovi dati di immatricolazione ad abitanti dei campi nomadi e cittadini stranieri, erano intestate ad un uomo napoletano di 40 anni attualmente in stato di detenzione presso il carcere di Caserta. Molti dei mezzi sono di grossa cilindrata e di case importanti come Jaguar, Hammer, Audi, Bmw e Alfa Romeo. Al formale proprietario saranno recapitate 1470 multe di 527 euro ciascuna per falsa intestazione, per un totale di 837.900 euro di sanzioni.

I complimenti al corpo di polizia arrivano anche dal Sindaco Filippeschi: "E’ stata un’indagine laboriosa e prolungata che però ha consentito d’infliggere un duro colpo ad un traffico criminale, che aveva allungato i suoi pericolosi tentacoli anche a Pisa, incrementando al contempo la sicurezza stradale, dato che il fenomeno delle cosiddette 'auto fantasma', costituiscono un pericolo grave e reale per tutti gli altri automobilisti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto dalla Polizia Municipale di Pisa un traffico di 1.470 "auto fantasma"

PisaToday è in caricamento