Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Traffico internazionale e maltrattamenti: denunciata donna che importava Chihuahua dall'Ungheria

Viaggi massacranti in giornata per gli animali, che poi venivano venduti tramite annunci su internet a prezzi bassi. Dopo mesi di indagini il Corpo Forestale di Pisa ha interrotto il traffico recuperando 7 cuccioli

Importava illecitamente cuccioli di Chihuahua dall'Ungheria fino a Pisa, per poi venderli a prezzi bassi tramite annunci su internet. E' stata denunciata una donna ungherese, da anni residente in Italia, con ipotesi di reato che vanno dal traffico internazionale di cuccioli al maltrattamento, detenzione in condizioni non idonee e falso in atto pubblico. A condurre le indagini, ancora in corso, è stato il Comando Provinciale di Pisa del Corpo Forestale.

Dopo mesi di appostamenti e riscontri domenica c'è stata l'operazione che ha portato al recupero di 7 cuccioli, dopo l'ennesimo viaggio sostenuto dalla donna. La pratica infatti era quella di importare di persona gli animali, in numeri ridotti per non destare sospetti, andandoli a prendere in macchina con viaggi in giornata al confine. Poi ogni 45-60 giorni gli annunci di vendita. Quest'ultima volta però la Forestale l'ha aspettata presso la sua abitazione e l'ha fermata con a bordo il carico delle povere bestiole.

I cuccioli recuperati presentavano i segni dello stress e problemi di salute derivanti dal lungo viaggio, ma ancor di più la loro età è risultata non superiore alle otto settimane, quando la legge prevede per l'importazione almeno 3 mesi e venti giorni di vita. I piccoli verranno affidati ad una associazione che se ne prenderà cura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico internazionale e maltrattamenti: denunciata donna che importava Chihuahua dall'Ungheria

PisaToday è in caricamento