Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Via Cesare Battisti

Sesta Porta: dopo l'Epifania anche la Sepi apre i suoi uffici nel nuovo centro

Il trasloco da Piazza dei Facchini inizierà il prossimo 28 dicembre per concludersi il 7 gennaio. L'obiettivo dell'amministrazione comunale è offrire ai cittadini un centro dove poter usufruire di un numero sempre maggiore di servizi

La sede della Pisamo alla Sesta Porta

Cambio di sede per la S.E.Pi. SpA (la società che gestisce e riscuote i tributi locali e le altre entrate comunali). La società infatti trasferirà i propri uffici da Piazza dei Facchini 16 alla Sesta Porta in Via Cesare Battisti 53, ovvero in quello che sta diventando il centro intermodale vicinissimo alla stazione ferroviaria. La nuova collocazione rientra in un piano che riunisce e razionalizza servizi e società pubblici (il comando dei vigili urbani, la società dei trasporti pubblici CTT, la società della mobilità e dei parcheggi Pisamo), in modo da renderli più funzionali per l’utenza. Per orientare ed indirizzare l’utenza, nei giorni 29-30-31 dicembre, 2 e 5 gennaio, rimarrà attivo un presidio in Piazza dei Facchini in orario ordinario, salvo martedì 30 dicembre (8,30 – 12,30). Il servizio di call center/centralino sarà sospeso nei giorni 29-30-31 dicembre e riprenderà il 2 gennaio.

Il trasloco Sepi alla Sesta Porta inizierà il 28 dicembre per terminare il 7 gennaio con l'apertura nella nuova sede. L’ingresso alla nuova Sepi sarà dal parcheggio di via Quarantola.

"Con questo trasferimento si libera il piano terra del palazzo Ex-Telecom - afferma l'assessore ai Lavori Pubblici Andrea Serfogli - gli altri ufficio al primo e al secondo piano (Ufficio Elettorale, Suap e Ragioneria del Comune) saranno presto dislocati tra i palazzi Mosca, Gambacorti, Cevoli e Pretorio. Questo ci permetterà di alienare il bene ottenendo ulteriori risparmi. La Fondazione Pisa è già interessata all’acquisto. Inoltre razionalizziamo gli spazi passando da oltre 25mq a meno di 20 mq per dipendente come previsto dalla spending review di Monti".

Il sindaco Marco Filippeschi lancia invece un appello ad eventuali aziende interessate: "La Sesta Porta diventa un hub di servizi raggiungibile con tutti i mezzi di trasporto. Se ci saranno altre istituzioni interessati a collocarvi altri sportelli gli spazi ci sono, sarebbe tutto a vantaggio dei cittadini che in un unico posto trovano più servizi. E' già stato avviato tra l'altro un discorso per uno sportello per le prenotazioni sanitarie. Il progetto della Sesta Porta rimane importante e va avanti nonostante la questione INGV, su cui stiamo vincendo tutte le cause".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesta Porta: dopo l'Epifania anche la Sepi apre i suoi uffici nel nuovo centro

PisaToday è in caricamento