rotate-mobile
Cronaca

Caos tribunale, non c'è posto a Pisa per i faldoni di Pontedera: l'archivio va in Caserma?

nel corso di una riunione con tutti gli enti e le autorità interessate, il prefetto Francesco Tagliente ha chiesto al Comandante del Capar la disponibilità temporanea dei locali di una Caserma per accogliere 1000 metri lineari di archivi giudiziari

Si è tenuta questa mattina in Prefettura una riunione per fare il punto sul trasferimento, nei locali del Tribunale di Pisa, degli archivi ed arredi che si trovano ancora nell’ex sede della sezione distaccata di Pontedera, Spostamento sezione tribunale Pontedera
per effetto della riforma delle circoscrizioni giudiziarie, che ha sancito la soppressione di 30 tribunali, 220 sezioni distaccate e 667 uffici del Giudice di Pace in tutta Italia.

Prefetto, Presidente del Tribunale, Procuratore della Repubblica, Sindaco di Pontedera, Assessori e dirigenti del Comune di Pisa, Agenzia del Demanio, Comandante Capar e Presidente CRI si sono riuniti al Palazzo del Governo per tentare di sbloccare la situazione di stallo che sta causando il ritardo del trasloco a Pisa degli Uffici dalla sede distaccata, chiusa da giorni.

Nel corso dell’incontro si è preso atto che il Tribunale non dispone, allo stato, degli spazi necessari per accogliere archivi, uffici e personale della sezione di Pontedera.
Per attuare il trasferimento si attende, infatti, che il Comune di Pisa metta a disposizione i locali per accogliere i due archivi pontederesi e per ospitare la sezione di Polizia Giudiziaria.

In attesa della soluzione finale, che richiede tempi incompatibili con l’urgenza rappresentata dal sindaco di Pontedera Simone Millozzi e dal presidente del Tribunale di Pisa Salvatore Laganà, il prefetto Francesco Tagliente ha chiesto al Comandante del Capar Colonnello Aldo Mezzalana la disponibilità temporanea dei locali di una Caserma per accogliere 1000 metri lineari di archivi giudiziari. Il Colonnello ha affermato che, in linea di principio, la possibilità esiste una volta ottenuto il nulla osta da parte del Gabinetto del Ministro.

Tenuto conto, inoltre, che servirebbe ancora tempo per far liberare gli ambienti del Tribunale destinati a ricevere gli altri fascicoli giudiziari, gli uffici e il personale proveniente dalla Sezione distaccata di Pontedera, il prefetto e il procuratore della Repubblica Ugo Adinolfi, per sbloccare la situazione, hanno chiesto al Colonnello Mezzalana la disponibilità dei Vertici militari a far ospitare anche gli uffici delle Sezioni di Polizia Giudiziaria nei locali della Caserma Artale (ex sede del Battaglione Logistico Paracadutisti Folgore) di Via Roma.

L’assessore Andrea Serfogli e il direttore generale del Comune di Pisa Angela Nobile, preso atto del nuovo impulso finalizzato a sbloccare la situazione di stallo che si è creata, hanno assicurato che sono state ultimate le procedure per l’appalto ad una ditta specializzata ai fini del trasloco degli Uffici giudiziari.

Per ridurre le esigenze di spazio ed i costi del trasferimento del carteggio è stato richiesto, infine, al presidente della CRI Antonio Cerrai, di far portare al macero, nel più breve tempo possibile, gli atti e il materiale per i quali è stato già disposto lo scarto dall’apposita commissione di sorveglianza sugli Archivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos tribunale, non c'è posto a Pisa per i faldoni di Pontedera: l'archivio va in Caserma?

PisaToday è in caricamento