rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Cronaca Centro Storico / Via Cesare Battisti

I servizi demografici del Comune si trasferiscono nei locali della Sesta Porta

Gli uffici saranno operativi da lunedì 27 febbraio; la sede attuale a Palazzo Gambacorti ospiterà un museo sulla storia e l'identità della città

Da lunedì 27 febbraio gli uffici di Anagrafe e Stato Civile del Comune di Pisa saranno pienamente operativi nei nuovi locali della Sesta Porta. Più funzionali, più moderni e più facilmente raggiungibili dall’utenza grazie alla presenza del terminal degli autobus e del parcheggio di Ferrovie, raggiungibile sia da via Quarantola che da via Battisti, dove sono disponibili 300 posti auto e 11 stalli per disabili. Il trasferimento dei servizi demografici è iniziato nei giorni scorsi e si completerà nel pomeriggio di oggi, venerdì 24 febbraio. Resta invece a Palazzo Gambacorti l’ufficio Statistica.

"L’operazione di trasferimento dei servizi di Anagrafe e Stato Civile da Palazzo Gambacorti alla Sesta Porta - dichiara il sindaco di Pisa, Michele Conti - si inserisce nel quadro di un processo di razionalizzazione e riorganizzazione degli uffici comunali che ha l’obiettivo di fornire servizi più puntali, efficienti e precisi ai nostri concittadini negli uffici della Sesta Porta che sono più moderni e più idonei. Si tratta inoltre di una zona più facilmente raggiungibile, trovandosi vicina al terminal degli autobus e in un’area della città dotata di maggiore disponibilità di parcheggi, raggiungibile a piedi attraverso un percorso pedonale anche dal nuovo parco di via Bixio, una volta che saranno terminati i lavori. Alla Sesta Porta, poi, si trovano già la Polizia Municipale, Sepi e  Pisamo: quest’area diventa quindi una sorta di 'casa' dei servizi comunali al cittadino".

I locali liberati al piano terra di Palazzo Gambacorti diventeranno invece un museo per rendere fruibile il vasto patrimonio delle tradizioni, della storia e dell’identità di Pisa. "Anche questo è un progetto di cui si sente parlare da tempo ma che fino ad oggi non era mai stato realizzato. Già nei prossimi giorni comincerà il trasferimento del primo materiale che andrà a comporre l’esposizione. I tanti turisti che ogni giorno entrano nell’atrio di Palazzo Gambacorti potranno così accedere anche al museo, avendo l’opportunità di conoscere meglio la storia e le tradizioni cittadine".

"Abbiamo pensato di trasferire gli uffici demografici alla Sesta Porta - dichiara il vicesindaco Raffaella Bonsangue - per ottimizzare spazi e tempi e, soprattutto, garantire, una migliore accessibilità e fruizione dei servizi ai cittadini, non solo quelli demografici ma anche altri, talvolta, aggregati. Ringrazio la dirigente, la dottoressa Cristina Pollegione, le dipendenti e i dipendenti per essere riusciti a portare a termine le operazioni logistiche senza interrompere il servizio nemmeno per un minuto. A questo trasferimento seguirà poi il potenziamento degli uffici decentrati, in modo da garantire un servizio ottimale anche nei quartieri".

Per realizzare i nuovi uffici si sono resi necessari una serie di interventi al piano terra dell’edificio che hanno riguardato principalmente l’adeguamento e la realizzazione ex-novo della parte impiantistica (rete dati, riscaldamento, impianti elettrici, antincendio etc), per un valore complessivo di circa 350mila euro. Nei prossimi giorni saranno posizionati i totem e le frecce direzionali per orientare l’utenza.

I servizi di Anagrafe e Stato Civile saranno dislocati tra il piano terra e il quarto piano dell’edificio. Nel dettaglio: al piano terra si trovano i servizi di certificazioni dello Stato Civile, l’ufficio Decessi e il front office dei servizi demografici. Al quarto piano si trovano invece altri servizi demografici, l’ufficio Elettorale e l’ufficio di Stato Civile per i seguenti servizi: dichiarazione di nascite, cittadinanze e  matrimoni. All’ingresso, prima dei servizi di front office, sarà presente un operatore del Comune  che avrà il compito di indirizzare i cittadini verso gli uffici e i servizi desiderati. Gli uffici sono inoltre dotati di servizi igienici, anche per disabili, sia per il personale che per il pubblico.

L’erogazione dei servizi all’utenza avverrà secondo i consueti orari e modalità. Gli sportelli di front office saranno aperti al pubblico, previo appuntamento, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 ed i pomeriggi di martedì e giovedì dalle 14.30 alle 16.30. Restano invariati anche i servizi erogati negli uffici decentrati di Marina di Pisa-Tirrenia-Calambrone e di Putignano-S.Ermete-Oratoio-Riglione-Coltano-Ospedaletto. E’ invece temporaneamente chiuso l’ufficio decentrato di Don Bosco-Pratale-Cisanello-S. Biagio-Porta a Piagge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I servizi demografici del Comune si trasferiscono nei locali della Sesta Porta

PisaToday è in caricamento