Cronaca

Ospedale Cisanello: trasferite o sospese attività per i lavori post-crollo

Le funzioni dell'Edificio 5 sono state temporaneamente riorganizzate da parte dell'Aoup per consentire una più rapida risoluzione del problema

A seguito del crollo del controsoffitto nell'Edificio 5 dell'ospedale di Cisanello, a cui è seguito l'affidamento dei lavori da parte di Aoup, la Direzione aziendale si è confrontata con l’area tecnica ed ha deciso oggi, 1 luglio, di trasferire temporanemente tutte le attività sanitarie, sia di ricovero che ambulatoriali, attualmente ubicate all’Edificio 5. Lo scopo è favorire al meglio il cantiere che, in somma urgenza, dovrà ripristinare lo stato dei luoghi danneggiati al primo piano dello stabile, e provvedere a eventuali altri lavori di risanamento in altre aree dell’edificio ove ne emergesse la necessità. "La decisione è stata assunta in via del tutto precauzionale e solo per tutelare al massimo la sicurezza dei pazienti e degli operatori sanitari" precisa l'Aoup. 

I ricoverati nelle strutture di Medicina 4 e Medicina 2, insieme al personale di assistenza, sono stati quindi trasferiti nell’area delle degenze dell’Endocrinochirurgia all’Edificio 30 J, (ingresso unico pedonale, percorso arancione, II piano), mentre le attività di day hospital e ambulatoriali delle strutture Mielolesi, Neurofisiopatologia e Neuroriabilitazione sono state al momento sospese, in attesa di trasferirle transitoriamente in altra sede, qualora i lavori dovessero protrarsi troppo a lungo. Le attività ambulatoriali della Chirurgia epatica e del trapianto di fegato che si svolgevano all’Edificio 5 sono state invece trasferite all’Edificio 6. I parenti dei pazienti ricoverati sono stati tutti avvertiti del trasferimento avvenuto. La Direzione ringrazia tutto il personale coinvolto per la collaborazione e l’impegno dimostrati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Cisanello: trasferite o sospese attività per i lavori post-crollo

PisaToday è in caricamento