Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Vecchiano

Migliore accessibilità e più sicurezza: le richieste del Comune di Vecchiano per il trasporto pubblico locale

Il Consiglio comunale chiede alla Regione e al nuovo gestore del Tpl un piano di ricognizione e programmazione per l'adeguamento di fermate e aree di sosta

Approvato all'unanimità nella seduta del Consiglio Comunale di venerdì 6 agosto l'ordine del giorno presentato congiuntamente da Insieme per Vecchiano e Rinnovamento per il Futuro con il quale si chiede alla Regione Toscana e al nuovo gestore un piano di ricognizione e di programmazione per l'adeguamento progressivo delle fermate e delle relative aree di sosta in termini di sicurezza e di accessibilità, che riguardi l'intera area pisana. Un nuovo passo avanti dopo il lavoro portato avanti in questi mesi dall'amministrazione comunale di Vecchiano. 

"Il documento ci impegna, infatti, a proseguire nell'opera di ricognizione e dialogo con la Provincia di Pisa e la Regione Toscana e il nuovo gestore del trasporto pubblico locale, che come amministrazione abbiamo già avviato da mesi attraverso anche uno stato di ricognizione delle pensiline e delle aree di sosta presenti sul territorio comunale. In tale contesto è prevista a stretto giro la partenza di un intervento di rifacimento della segnaletica orizzontale" spiega il sindaco Massimiliano Angori. "La richiesta della manutenzione, adeguamento normativo e di sicurezza e di accessibilità è sempre stata al centro delle politiche sulla mobilità di questi anni, da parte di tutti i comuni della provincia di Pisa, anche in virtù di territori strutturalmente più complicati e periferici rispetto alle maggiori destinazioni richieste. Inoltre, l'approvazione unanime di questo documento mette al centro dell'attenzione l'importanza che hanno sempre avuto per la nostra amministrazione comunale le politiche di inclusione e accessibilità nei confronti di tutte le fasce della popolazione. A maggior ragione è fondamentale, come richiesto nel documento, che i percorsi e le fermate per i mezzi del Tpl siano adeguatamente valutati al fine di migliorare l'accessibilità ai servizi di Tpl su gomma regionale" aggiunge Mina Canarini, assessore con delega alle Politiche del trasporto pubblico locale.

"E' bene sottolineare che il percorso avviato sul territorio dalla nostra amministrazione comunale, relativo alla manutenzione delle fermate di concerto con il gestore del servizio, ha dovuto far fronte anche alle procedure legate al cambio stesso del gestore e al relativo reperimento di adeguate risorse economiche, benché ogni fermata di sosta sia inserita nel bando di gara come punto fondamentale del capitolato del nuovo gestore del Tpl. Abbiamo comunque avviato come Comune questo percorso di cura e manutenzione a partire dalla frazione di Avane e proseguiremo in questa direzione; tra i prossimi interventi in programma anche alcuni nella frazione di Migliarino, e mano a mano su tutto il territorio comunale. Nello specifico, infine, nell'ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale si chiede alla Regione Toscana e al nuovo gestore un piano che preveda la traslazione delle fermate esistenti in posizioni migliorative per aumentare sempre più la sicurezza degli utenti  e dove possibile la realizzazione di golfi di fermata che migliorino le condizioni di sicurezza e di accessibilità di attesa e di salita/discesa così come previsto peraltro dal nuovo Codice della Strada" conclude l'assessore ai Servizi del Territorio Sara Giannotti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliore accessibilità e più sicurezza: le richieste del Comune di Vecchiano per il trasporto pubblico locale

PisaToday è in caricamento