Cronaca Via Darsena Pisana

Navicelli: dopo sessant'anni torna il treno merci sulla Darsena Pisana

Martedì mattina sono stati riattivati i binari che permetteranno di collegare l'area alla stazione centrale e all'aeroporto. L'assessore regionale Ceccarelli: "Pisa un modello per tutta la Toscana"

L'arrivo del primo treno merci dopo sessant'anni. Sotto il sindaco Filippeschi insieme all'assessore regionale Ceccarelli e all'amministratore di Navicelli Spa Caridi

Sessant'anni dopo l'ultima corsa un treno merci torna sulla Darsena pisana. Sono infatti stati riattivati questa mattina, martedì 24 maggio, i binari ferroviari che corrono lungo il lato est della banchina, dismessi da alcuni decenni. Un intervento che rientra all'interno del progetto 'ERA 2012' e che permetterà di rendere maggiormente competitiva l'area, 'spingendo' la ripresa della nautica. Il raccordo, direttamente collegato con la Stazione Centrale di Pisa, permetterà infatti di integrare il sistema portuale locale con la rete ferroviaria nazionale ed internazionale.

"Si tratta di un investimento importantissimo - ha detto l'assessore regionale alla Mobilità, Vincenzo Ceccarelli, presente all'inaugurazione dei 'nuovi' binari - che consentirà di trasportare su ferro gran parte delle merci, ottenendo così un doppio risultato: da un lato maggior competitività per le imprese dell'area, dall'altro una forte riduzione dell'impatto ambientale. Anche in questo caso, come già per il People Mover, Pisa si dimostra un esempio di quello che deve essere la mobilità toscana: interconnessa e in grado di integrare diverse forme di trasporto".

I lavori hanno portato alla ricostruzione dei due binari che corrono lungo il lato est della banchina della Darsena Pisana, dismessi da quasi sessant'anni. Il tracciato, in particolare, è stato progettato per il transito di treni merci a velocità ridotta (max 30 km/h) e permetterà di ottimizzare il trasporto delle merci all’interno del comprensorio dei Navicelli riducendo gli impatti ambientali e i costi legati alla logistica.

"La Darsena pisana - ha detto Giovandomenico Caridi, amministratore unico di Navicelli Spa - torna all'antico. Grazie ad un finanziamento europeo abbiamo potuto realizzare un progetto ecosostenibile, che sposta il traffico delle merci dalla gomma alla rotaia e che permette l'allestimento di un'area logistica per lo stoccaggio delle merci. Il ritorno del treno consente inoltre di mettere in collegamento questa zona con la ferrovia Tirrenica, l'Aeroporto, l'autostrada e la superstrada".

Un'opera che permette di completare un più ampio progetto di riqualificazione dell'area e finanziato con fondi europei per 1,1 milioni di euro. "I nuovi binari - ha detto il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi - ci permetteranno di dare nuove prospettive alla nautica pisana, soprattutto per quanto riguarda la logistica, e dimostrano che sappiamo portare a termine anche quei progetti che qualcuno considerava troppo 'avveniristici'. La crisi non è ancora passata, ma per la nautica ci sono segnali importanti che testimoniano una ripresa di questo settore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navicelli: dopo sessant'anni torna il treno merci sulla Darsena Pisana

PisaToday è in caricamento